Cagliari, tutti parlano dell’Is Arenas, ma che fine ha fatto il vecchio Sant’Elia?

300px-Sant'Elia_CA.JPGNegli ultimi tempi il Cagliari sta avendo non pochi problemi legati all’utilizzo dello stadio di Quartu Sant’Elena, l’Is Arenas, culminati con la sconfitta a tavolino di qualche mese fa contro la Roma. Ma l’Is Arenas è diventato lo stadio casalingo del Cagliari solo da quest’anno, prendendo il posto del glorioso Sant’Elia. Il Sant’Elia prende il nome dal quartiere omonimo in cui si trova. Originariamente nato come stadio polivalente, con pista d’atletica e una capacità di circa 70 000 spettatori, ha visto nel corso del tempo ridursi la sua capacità e, dal 2002, la trasformazione in uno stadio solo ed esclusivamente calcistico per via dell’installazione di tribune Dalmine su tre lati del campo, portando la capacità a 23 486 spettatori. L’impianto non fu mai bagnato dalla fortuna. Infatti a neppure due mesi dall’inaugurazione (1970), lo stadio rischiò l’inagibilità, a causa di un incidente occorso nel Novembre successivo. Sotto l’impianto infatti correva un oleodotto che serviva un vicino deposito carburanti e, parte del carburante, verosimilmente a causa di una perdita nella tubatura, filtrò fino alla superficie e prese fuoco quando un operaio addetto alla manutenzione vi gettò un mozzicone di sigaretta acceso, inavvertito del fatto si trattasse di materiale infiammabile. L’incidente provocò la temporanea inagibilità dello stadio fino a riparazione della tubatura. A meno di vent’anni dalla sua inaugurazione, lo stadio fu soggetto a ristrutturazione a cura dell’Ingegner Rossi in occasione del Mondiale del 1990 che si tenne in Italia: i lavori, iniziati a Dicembre 1987 e durati circa due anni, costarono in totale 24 miliardi di lire. Quello del 1990 non fu l’ultimo restyling che subì il Sant’Elia. Infatti prima dell’inizio del campionato di 2002-2003, a causa della decisione della Lega Calcio di non dare l’agibilità allo stadio stanti le condizioni di pericolo di crollo riguardanti i settori delle curve e dei distinti, il Cagliari decise di investire, in tempi rapidissimi, tre milioni di euro, con i quali furono piazzate tribune Dalmine sopra la pista di atletica, in modo da diminuire la distanza tra le vecchie gradinate ed il campo da gioco. Rimase invece intatta la tribuna centrale. Il nuovo formato dello stadio, progettato per una capienza quasi dimezzata (23 486 posti) rispetto a quella del 1990, subì aspre critiche dopo che durante la partita Cagliari-Messina un tifoso riuscì a scavalcare le recinzioni, eludendo le forze di sicurezza, e sferrò un pugno al portiere siciliano Manitta. Ma i guai non finiscono qui. Nel 2012 la Commissione Provinciale di Vigilanza ha dichiarato inagibile lo stadio, “per indifferibili esigenze di tutela della pubblica incolumità”. Tale situazione ha così costretto il Cagliari a finire la stagione in uno stadio a capienza ridotta: sono stati chiusi infatti i settori distinti e la curva sud, facendo scendere la capienza a circa 14 000 posti, sotto il livello minimo dei 20 000 posti richiesti dalla Lega Serie A per una partita ufficiale, perciò si è dovuto richiedere un’ulteriore deroga. Ma la situazione non poteva più andare avanti ed il Cagliari nel 2012 abbandonò cosi il suo glorioso stadio che oltre ad ospitare un Mondiale, fu sede anche delle gare di Champions League del Cagliari negli anni ’70.

  11:03 06.02.13
Condividi
article
51559
CalcioWeb
Cagliari, tutti parlano dell’Is Arenas, ma che fine ha fatto il vecchio Sant’Elia?
Negli ultimi tempi il Cagliari sta avendo non pochi problemi legati all’utilizzo dello stadio di Quartu Sant’Elena, l’Is Arenas, culminati con la sconfitta a tavolino di qualche mese fa contro la Roma. Ma l’Is Arenas è diventato lo stadio casalingo del Cagliari solo da quest’anno, prendendo il posto del glorioso Sant’Elia. Il Sant’Elia prende il
http://www.calcioweb.eu/2013/02/cagliari-tutti-parlano-dellis-arenas-ma-che-fine-ha-fatto-il-vecchio-santelia/51559/
2013-02-06 11:03:11
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/300px-SantElia_CA.JPG.jpg
is arenas sant'elia,stadio sant'elia
Cagliari
Torna alla Home