LA MEGLIO GIOVENTU’ – James Rodriguez

JamesE’ la Colombia la nuova frontiera del calcio mondiale, sono sempre di più infatti i talenti che questa nazione regala al calcio mondiale, e tra questi c’è anche l’esterno che sta facendo la fortuna del Porto, James Rodriguez.
I genitori appassionati del più famoso agente segreto della storia del cinema ovvero James Bond, decidono di chiamare il loro piccolo proprio come lo 007 dello schermo, l’11 Luglio del 1991 all’anagrafe di Cùcuta, città sita nella cordigliera orientale delle Ande si iscrive James David Rodriguez Rubio.
Nel 2006 a 15 anni, James lascia casa per andare ad Envigado, piccolo centro vicino Medellìn, dove inizia a calcare i campi di calcio con l’Envigado FC, il cui vivaio ha già regalato al calcio che conta più di un giocatore, di conoscenza del calcio italiano ad esempio Guarin e Quintero. Fino al 2008 l’Equipo Naranja (Squadra Arancia) coltiva il talento del ragazzo, che risponde con 20 reti in 55 partite complessive disputate nei due anni, contribuendo anche alla promozione nella Liga Postobon I. I talent scout dei Los Cafeteros, la Nazionale Colombiana, notano subito il ragazzo e lo inseriscono nelle Selezione degli Under17 per il Torneo Sudamericano con i pari livello. James si mette in evidenza siglando 3 reti e giocando un ottimo torneo arrivando al secondo posto alle spalle del Brasile, piazzamento che vale la qualificazione al Mondiale Under17 in Korea, dove i Los Cafeteros verranno eliminati agli ottavi dalla Nigeria, che poi vincerà il titolo.
james-rodriguez-imgenes-de-googleQuesti tornei si sa hanno grande visibilità, è così che gli osservatori del Banfield (Argentina) scoprono James, acquistandone il cartellino dall’Envigado. Fa il suo esordio con I Trapani  il 7 Febbraio 2009 contro il Godoy Cruz entrando al 77′, nella prima stagione in Argentina riesce a partire solo in un occasione titolare, ma il tecnico Burruchaga stravede per il ragazzo, in particolare per il suo modo sfrontato di affrontare quelli più esperti di lui, e il 28 Febbraio, 21 giorni dopo l’esordio, la fiducia viene ripagata con la prima rete ufficiale ai danni del Rosario Central e per lui scatta il record di più giovane marcatore straniero nella Primera Division Argentina. Nella stagione successiva Burruchaga non è più alla guida dei bianco-verdi, ma nonostante questo El Bandito, così lo chiamano i suoi tifosi, colleziona 38 presenze tra Apertura,Clausura e Coppa Libertadores, andando a segno 9 volte e mandando i compagni in gol con 8 assist. A Maggio prende parte al Torneo di Tolone, prestigiosa manifestazione di calcio giovanile per gli Under20 di tutto il mondo, i Los Cafeteros vincono la competizione e James regala giocate fantastiche convincendo la giuria a nominarlo miglior giocatore del torneo, le squadre più importanti d’Europa iniziano a contendersi il ragazzo. Villas Boas, allora neo tecnico del Porto, vuole inserire El Bandito nel suo progetto e la società regala al tecnico portoghese il talento colombiano per 5 milioni di euro.
Porto-v-Paris-St-Germain-James-Rodriguez_2839089Con i Dragões nella prima stagione inizia a dare spettacolo nel tandem d’attacco con Hulk e Falcao, mostrando la sua tecnica sopraffina, la sua velocità straordinaria, il suo mancino terribile e una grande intelligenza tattica. In Primeira Liga scende in campo 15 volte, confezionando ben 11 assist e 2 gol; 6 presenze, 3 gol e 2 assist invece nella Taça de Portugal; 5 assist e 1 gol nell’Europa League. Con i suoi 19 anni alla prima stagione con la maglia dei draghi vince insieme ai compagni tutte e tre le competizioni, è una stagione da incorniciare per tutti quanti, il Porto decide di blindare il suo gioiellino mettendo una clausola rescissoria di 45 milioni di euro. Nel frattempo è diventato ormai un elemento imprescindibile delle selezioni giovanili colombiane e partecipa al Mondiale Under20, dove i Los Cafeteros sono tra i favoriti e anche nazione ospitante del torneo, ma crollano ai quarti contro il Messico, nonostante la delusione collettiva, James si prende qualche soddisfazione personale strabiliando il pubblico e facendo 3 gol.
Nella stagione 2011/12 ripetere il triplete è impossibile e il Porto, orfana anche di Falcao accasatosi all’Atletico Madrid, riesce ad aggiungere al suo palmares il solo 26° titolo di Portogallo, Villas Boas nel frattempo è volato a Londra, dove col Chelsea non è riuscito a ripetere le gesta portoghesi, lasciando un pessimo ricordo ai tifosi dei blues, e sulla panchina dei Dragões è arrivato Vitor Pereira, il quale non riesce mai a fare a meno del talento di James nel suo tridente offensivo con Kleber e Hulk, così gli fa disputare un totale di 45 gare tra campionato e coppe, segnando 16 reti e regalando 11 assist ai compagni, facendo anche l’esordio nella massima competizione europea in Champions contro lo Shaktar, per poi segnare anche il suo primo gol in questo torneo contro lo Zenit a San Pietroburgo.
rodriguez-2
Nella stagione in corso il Porto ha ceduto anche Hulk a fronte di un’offerta faraonica da parte dello Zenit, lasciando a James il compito di conquistare i tifosi dei Dragões e diventarne il principale pupillo, e a quanto pare ci è riuscito alla grande visto come viene coccolato dai sostenitori della squadra, che si sbizzarriscono a trovare per lui nuovi soprannomi: da quello El Bandito, che si è portato sempre dietro, a James Bond, Bam Bam ed El Nuevo Pibe in onore del grande Carlos Valderrama, con il quale non è certamente accumunato da caratteristiche fisiche e di look, ma sicuramente per via di quella sua abilità nel dribbling a dir poco disarmante. Dopo un simpatico episodio i sostenitori del Porto sostenevano anche che James fosse “protetto” dal fantasma del do Dragaõ, in quanto dopo la sua rete decisiva contro il PSG in Champions è comparsa una strana foto, che lo ritraeva andare sotto la curva per esultare con i tifosi e tra questa folla scatenata è apparsa una figura ombrosa di una signora anziana vestita con abiti antichi, unico soggetto impassibile nella foto. Su Facebook e media portoghesi e colombiani si scatena il dibattito e la curiosità per la strana vicenda, dopo varie conferme di autenticità della foto, il mistero si è risolto trovando la causa dell’effetto ottico alla luce dei riflettori che rende l’immagine del “fantasma” diversa da quella di tutti gli altri. Ci sarà comunque chi al prossimo gol di James Rodriguez scruterà le varie foto per notare qualcosa di strano e state certi appassionati di calcio, che sentirete ancora questo nome. Noi ve lo abbiamo presentato, lui si presenterebbe “il mio nome è RodriguezJames Rodriguez, e ho licenza di entrare nella Meglio Gioventù”.

Leggi tutti gli articoli de “La Meglio Gioventù” QUI

  11:56 25.02.13
Condividi
article
53498
CalcioWeb
LA MEGLIO GIOVENTU’ – James Rodriguez
E’ la Colombia la nuova frontiera del calcio mondiale, sono sempre di più infatti i talenti che questa nazione regala al calcio mondiale, e tra questi c’è anche l’esterno che sta facendo la fortuna del Porto, James Rodriguez. I genitori appassionati del più famoso agente segreto della storia del cinema ovvero James Bond, decidono di
http://www.calcioweb.eu/2013/02/la-meglio-gioventu-james-rodriguez/53498/
2013-02-25 11:56:59
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/James-Rodriguez.jpg
007,bam bam,banfield,burruchaga,Champions League,colombia,coppa libertadores,cucuta,dragoes,el bandito,el nuevo pibe,envigado,europa league,falcao,fantasma do dragao,hulk,james,james rodriguez,los cafeteros,meglio gioventù,porto,primeira liga,primera division argentina,Taça de Portugal,villas boas,zenit
Champions League
Torna alla Home