Pizzul ricorda Catania e quel proclama di Ciotti: “Clamoroso al…”

pizzulMezzo secolo dopo sarebbe inappropriato gridare come Sandro Ciotti Clamoroso al Cibali” per una vittoria del Catania sull’Inter , visto il campionato boom dei siciliani e l’anno di transizione dei milanesi. Anzi, visti i tempi, di clamoroso ci sarebbe piuttosto la vittoria interista in casa dei catanesi. Tra passato e presente Bruno Pizzul, storica voce Rai della nazionale ed ex giocatore etneo di fine anni 50, annusa cosi’ la sfida d’alta classifica di domenica prossima. ”L’Inter e’ un po’ pazza, prima vinceva prevalentemente in trasferta, ora lo fa solo in casa, non ha un andamento omogeneo. Il Catania invece ha un complesso armonico, ben costruito e gestito, per cui nessuna sorpresa se dovessero imporsi gli etnei. Sembrava difficile bissare i risultati di Montella e invece Maran e’ andato oltre costruendo una squadra cementata dallo zoccolo duro degli argentini, con un ottimo gioco d’attacco strutturato su Bergessio e Lopez. Ma il merito maggiore di Maran e’ di avere valorizzato un giocatore come Lodi che, oltre ai colpi da fermo, possiede un grande senso tattico”.

Per Bruno Pizzul il Catania puo’ giocarsela con tutti: ”Certo le velleita’ Champions mi sembrano esagerate, ma l’Europa League e’ nelle corde della squadra e sarebbe un successo straordinario portare le coppe al Massimino e aprire una breccia tra le sette sorelle che si giocano sempre l’Europa”. La vocazione argentina non e’ una novita’ del presente: ”Anche ai mie tempi ce n’erano: ricordo Desiderio, un giocatore che non sfondo’ e si ritrovava con me nel campionato riserve. Protagonista era invece Calvanese, l’attaccante che segno’ il 2-0 all’Inter di Herrera del Clamoroso al Cibali del 1961. A Catania a quel tempo c’era un’atmosfera stupenda: io giocavo da centromediano ed ero nella rosa, avevo tempo per studiare all’Universita’. Il pubblico seguiva la squadra e c’era grande entusiasmo. Calvanese era l’idolo, aveva un negozio di articoli sportivi e spediva tutti i soldi a casa. L’ho incontrato in Argentina e purtroppo i suoi familiari avevano gestito male i guadagni e non se la passava bene”. ”Il grido ‘Clamoroso al Cibali’ – conclude Pizzul sorridendo – ha avuto una grandissima fortuna e si e’ tramandato per mezzo secolo. Il tempo ha un po’ annacquato i ricordi gettando qualche dubbio sulla paternita’ di quella frase, che pero’ Sandro Ciotti ha sempre rivendicato con forza”.

  18:00 25.02.13
Condividi
article
53526
CalcioWeb
Pizzul ricorda Catania e quel proclama di Ciotti: “Clamoroso al…”
Mezzo secolo dopo sarebbe inappropriato gridare come Sandro Ciotti ”Clamoroso al Cibali” per una vittoria del Catania sull’Inter , visto il campionato boom dei siciliani e l’anno di transizione dei milanesi. Anzi, visti i tempi, di clamoroso ci sarebbe piuttosto la vittoria interista in casa dei catanesi. Tra passato e presente Bruno Pizzul, storica voce
http://www.calcioweb.eu/2013/02/pizzul-ricorda-catania-e-quel-proclama-di-ciotti-clamoroso-al/53526/
2013-02-25 18:00:57
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/pizzul.jpg
bruno pizzul,maran,montella,pizzul,pizzul catania,rolando maran
Catania
Torna alla Home