Balotelli l’ambizioso: “Terzo posto? Io punto sempre al primo…”

balotelliIn Europa puo’ ”solo stare vicino alla squadra” e augurarsi che il Milan prosegua il suo cammino. In campionato, l’obiettivo ”e’ quello di arrivare sempre primo” e continuare a fare gol. Mario Balotelli carica i compagni in vista della sfida di ritorno contro il Barcellona al Camp Nou e intanto si concentra sul campionato. Ieri l’attaccante ha fatto centro contro il Genoa, ma la condizione non e’ ancora ottimale. ”Io sto bene pero’ ho preso questa botta alla gamba e non sono ancora al 100%”, spiega Balotelli in una breve conferenza stampa tenuta a Genova in occasione della terza crociera rossonera.

”Sono entrato a freddo ed ho preso una nuova botta sulla gamba. Poi dopo i massaggi negli spogliatoi mi sono ripreso. Ho una settimana per riprendermi e pensare al Palermo”, dice Supermario, che in Champions quest’anno non puo’ giocare con la maglia del Milan. ”Io faccio il tifo affinche’ il Pazzo faccia goal. E’ un grande attaccante ed e’ uno che sa segnare. Un giocatore come Pazzini merita di fare goal e di giocare”, sottolinea.

La partita con il Barcellona e’ una di quelle dove non hai bisogno di caricarti e spero che facciano una buona partita e, anche se dovessero fare una brutta partita, spero che passiamo il turno”, e’ l’auspicio di Balotelli, che non si fida della presunta crisi del Barcellona. ”Loro sono i giocatori piu’ forti del mondo, avranno visto la partita di Milano dove hanno giocato male e vorranno rifarsi. Appena uno non fa goal e’ in declino. Si puo’ avere un calo ma, ripeto, restano i piu’ forti del mondo”.

Io non posso giocare in Champions – continua Balotelli – e posso solo stare vicino alla squadra. Da gennaio a giugno il mio obiettivo e’ il campionato e il mio obiettivo e’ quello di arrivare sempre primo. Poi se arriviamo secondi o terzi va bene ma io punto ad arrivare primo”. Nel Milan sembra gia’ uno di ‘famiglia’. ”Mi aspettavo di trovarmi bene e così è stato. Sono contento d’essermi ambientato cosi’ in fretta. I goal? In Inghilterra non giocavo”, fa notare l’attaccante che da quando e’ tornato in Italia ha sbagliato poche partite, una su tutte contro l’Inter. ”Ho ancora dei rimpianti per il derby e per le occasioni sprecate”.

Nei giorni scorsi e’ tornato a parlare di lui anche Roberto Mancini, manager del Manchester City, secondo il quale Balotelli non cambiera’ mai nemmeno a trent’anni. ”Mancio ha detto che io saro’ sempre me stesso – precisa -. Gli errori si fanno a tutte le eta’ e non voleva dire quello che e’ stato scritto sui giornali”. Anche in Italia e’ osservato speciale, soprattutto in campo. ”I difensori possono picchiarmi quanto vogliono pero’ l’arbitro deve prendere delle decisioni in campo. Ieri e’ stato abbastanza bravo nei miei confronti. Non capisco perche’ dopo 20 secondi, per una spinta, mi ha ammonito. Se quello era un fallo d’ammonizione…”.

  14:39 09.03.13
Condividi
article
54636
CalcioWeb
Balotelli l’ambizioso: “Terzo posto? Io punto sempre al primo…”
In Europa puo’ ”solo stare vicino alla squadra” e augurarsi che il Milan prosegua il suo cammino. In campionato, l’obiettivo ”e’ quello di arrivare sempre primo” e continuare a fare gol. Mario Balotelli carica i compagni in vista della sfida di ritorno contro il Barcellona al Camp Nou e intanto si concentra sul campionato. Ieri
http://www.calcioweb.eu/2013/03/balotelli-lambizioso-terzo-posto-io-punto-sempre-al-primo/54636/
2013-03-09 14:39:21
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/balotelli5.jpg
balotelli,balotelli mancini,balotelli milan,mancini balotelli,mario balotelli,Milan Champions League,milan terzo posto,supermario balotelli
In evidenza
Torna alla Home