Balotelli orgoglio nazionale: è lui il fuoriclasse del calcio italiano

mario-balotelli-debitoMario Balotelli sta crescendo. L’aveva già dimostrato quest’estate durante l’Europeo svoltosi in Polonia ed Ucraina, in cui si è preso sulle spalle il peso di una Nazionale incerta, proveniente da un disastroso Mondiale, che ha saputo reagire e giocare da protagonista una competizione importante e prestigiosa. A Luglio ci si aspettava per Mario una stagione costellata da gol e prestazioni da campione, ma così non è stato. A Manchester ha faticato ancora una volta, segnando solo un gol in campionato e trovando pochissimo spazio. Il Milan lo ha acquistato ed in rossonero SuperMario ha trovato finalmente la sua dimensione ideale.
In conferenza stampa si è per la prima volta aperto a tutto tondo con i giornalisti, dimostrando di essere sereno e soprattutto di essere maturato: “Il razzismo è un grosso problema che va risolto con forza, non è possibile che migliori così poco alla volta. Ne discutiamo sempre, ma i passi avanti sono scarsi” ha detto. Parole sante e problema centrato in pieno.
Balotelli, come Calcioweb da tempo dice, è un giocatore che in Nazionale si esalta e dimostra di tenere alla maglia azzurra più di ogni altra cosa: “Non c’è niente di più bello della Nazionale. Alla maglia azzurra devi dare tutto. Con il tuo club anche giochi con il cuore, ma la Nazionale vale un di più che non so spiegare. Grazie alla maglia azzurra la mia popolarità è aumentata, dopo l’Europeo. Prima mi apprezzavano solo i miei tifosi, adesso lo fanno anche gli altri”. Un Balotelli amato da tutti, un Balotelli simbolo della Nazionale, un Balotelli che riesce addirittura a fare un passo indietro e pentirsi: “C’è una sola cosa del passato che non rifarei: non butterei la maglia dell’Inter nel giorno della gara con il Barcellona”. Ed infine anche il perdono nei confronti di Francesco Totti, che l’aveva letteralmente preso a calci nella finale di Coppa Italia 2010: “Magari tornasse in Nazionale! È un fenomeno ed i fenomeni sono sempre ben accetti.” 
Un ritorno di Totti in Nazionale sarebbe però forse un controsenso rispetto alle parole di SuperMario. La Nazionale è la cosa più importante per un vero atleta, ma per Totti non è mai stato così, per sua stessa ammissione. Meriterebbe davvero un ritorno?

Bravo Balotelli, ma cautela: il suo buon senso potrebbe essere frutto dell’ottimo momento che sta vivendo, bisogna vedere se le sue “debolezze” le avrà ancora nel dna quando ci saranno i momenti negativi.

  11:16 25.03.13
Condividi
article
55655
CalcioWeb
Balotelli orgoglio nazionale: è lui il fuoriclasse del calcio italiano
Mario Balotelli sta crescendo. L’aveva già dimostrato quest’estate durante l’Europeo svoltosi in Polonia ed Ucraina, in cui si è preso sulle spalle il peso di una Nazionale incerta, proveniente da un disastroso Mondiale, che ha saputo reagire e giocare da protagonista una competizione importante e prestigiosa. A Luglio ci si aspettava per Mario una stagione
http://www.calcioweb.eu/2013/03/balotelli-orgoglio-nazionale-e-lui-il-fuoriclasse-del-calcio-italiano/55655/
2013-03-25 11:16:57
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/03/mario-balotelli-debito.jpg
balotelli,Balotelli butta maglia inter,Balotelli euro 2012,balotelli gol,Balotelli gol Brasile,Balotelli gol Germani,balotelli gol germania,Balotelli in Nazionale,balotelli inter,balotelli italia,balotelli maglia inter,balotelli manchester city,balotelli milan,Balotelli su totti,Balotelli sulla nazionale,Balotelli Totti,Francesco Totti,inter balotelli,italia balotelli,maglia inter balotelli,manchester city balotelli,mario,mario balotelli,milan balotelli,supermario balotelli,Totti Balotelli,totti in nazionale
Editoriali
Torna alla Home