Conte avvisa i suoi: “Contro il Celtic niente cali di tensione”

antonio-conte_ANSA_324Il passaggio del turno e’ molto importante e la partita non verra’ sottovalutata da parte mia e da parte dei calciatori. Sara’ un banco di prova per tutti, iniziando dal sottoscritto, per i calciatori e per la societa’“. Antonio Conte non vuole cali di tensione domani contro il Celtic.

Il risultato di 3-0 nella gara di andata non deve far sottovalutare la sfida. “La partita di andata ha messo una seria ipoteca sul passaggio del turno ma il calcio puo’ riservare delle sorprese se non affronti le partite con la giusta attenzione, soprattutto con una squadra come il Celtic, molto fisica che puo’ creare problemi sulle palle inattive. Domani serve massima concentrazione, vogliamo andare avanti, ne abbiamo le possibilita’ e dobbiamo dare il massimo“, ha aggiunto il tecnico della Juventus nella conferenza pre-gara.

La Juve ha tre diffidati importanti in Champions. “C’e’ da fare una considerazione, che comunque le diffide rimarranno anche dopo questo turno. Faremo delle valutazioni, magari qualcuno puo’ giocare e altri possono riposare, vediamo in base anche alla disponibilita’ dei giocatori, anche calcolando gli infortuni che ci sono, situazioni che devono essere valutate oggi prima, durante e dopo l’allenamento. Quindi nessuno vuole sminuire l’importanza del ritorno, anzi: le qualificazioni si conquistano in 180 minuti, noi ne abbiamo giocati solamente 90, ne rimangono altri 90 piu’ recupero in cui affronteremo una squadra forte, orgogliosa, che sicuramente vorra’ riscattare la partita dell’andata. Quindi da parte nostra ci sono antenne dritte“, ha proseguito Conte.

Il tecnico bianconero pero’ non vuole parlare di turnover. “Sento parlare di sfruttare questa partita per alternare giocatori: io se decido di far giocare qualche giocatore e’ perche’ lo vedo che sta bene in allenamento, perche’ mi da’ delle garanzie. Mi deve dare assolute garanzie perche’ c’e’ un passaggio di turno ai quarti di finale, molto importante e quindi la partita non verra’ assolutamente sottovalutata“. Conte poi commenta quanto successo a Niklas Bendtner, arrestato per guida in stato di ubriachezza secondo la stampa danese. “Dovremmo appurare quanto e’ avvenuto e nel caso la societa’ prendera’ dei provvedimenti. Fosse successo in Italia, avremmo saputo tutto e i provvedimenti sarebbero stati gia’ presi“.

Conte torna poi sulla gara con il Napoli e sul clima che hanno trovato i bianconeri. “Napoli? Il clima non era sereno e la squadra poteva farsi intimidire, spaventare e invece si e’ dimostrata matura e tre pietre non l’hanno scalfita. Non e’ facile giocare in ambienti caldi come e’ avvenuto in passato come in casa del Celtic, con tifosi molto corretti ma che hanno tuonato per 95 minuti. Aver fatto una buonissima prestazione e’ un grandissimo merito per i ragazzi. Anche a Napoli il clima era molto caldo nel pre-partita e nella partita e anche li’ siamo stati molto bravi“, aggiunge il tecnico della Juve.

Che sulle voci di mercato che lo riguardano, glissa. “E’ inevitabile che faccia piacere che si stia facendo bene e in Italia e all’estero e che qualcuno se ne accorga, non solo per quanto mi riguarda ma anche per i calciatori. Noi dobbiamo essere orgogliosi di questo e di quello che stiamo facendo. Sempre con grande compattezza e unita’ cerchiamo di fare meglio. L’unico modo per far parlare di noi e’ fare bene in Italia e all’estero. Clausola sul contratto? Quando rivedro’ il contratto se ne riparlerà, ora non c’e’ nessuna clausola“, ha aggiunto Conte.

Il tecnico bianconero ha poi risposto all’allenatore del Celtic, Neil Lennon. “Marcatura troppo maschia della Juve? E’ un allenatore che puo’ venire in Italia, qui ci lamentiamo tutti…  Lennon, comunque, sta facendo bene e il Celtic gioca un buon calcio. Pero’ devo dire che ogni calcio d’angolo che batte il Celtic c’e’ una punizione per la squadra che difende, perche’ c’e’ un fallo sistematico sul portiere. Io sto cercando di europeizzarmi, Lennon sta cercando di italianizzarsi“.

Una battuta, infine, su Adriano Galliani che ha dichiarato che la Juventus ha gia’ vinto lo scudetto: ”Lo ringrazio perche’ ci ha dato un grande spunto per tenere vivi i miei. L’anno scorso il Milan era a +7 e lo scudetto lo ha perso. Questo ci deve servire da esempio. Ma lo ringrazio ancora per la stima: e’ juventino e sotto sotto sara’ contento…”.

  14:12 05.03.13
Condividi
article
54247
CalcioWeb
Conte avvisa i suoi: “Contro il Celtic niente cali di tensione”
“Il passaggio del turno e’ molto importante e la partita non verra’ sottovalutata da parte mia e da parte dei calciatori. Sara’ un banco di prova per tutti, iniziando dal sottoscritto, per i calciatori e per la societa’“. Antonio Conte non vuole cali di tensione domani contro il Celtic. Il risultato di 3-0 nella gara
http://www.calcioweb.eu/2013/03/conte-avvisa-i-suoi-contro-il-celtic-niente-cali-di-tensione/54247/
2013-03-05 14:12:15
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/antonio-conte_ANSA_324.jpg
antonio conte,antonio conte juventus,celtic juventus,Conte,conte conferenza stampa,conte juventus,juventus celtic,juventus champions league
Champions League
Torna alla Home