La commovente storia di Felice Natalino: quando la vita vale più di un pallone

serie-a-14a-40-largeFelice Natalino non ha ancora 21 anni, ma il destino non è stato molto generoso con lui. Nato a Lamezia Terme il 24 Marzo 1992 ha esordito in Serie A ed addirittura in Champions League con la maglia dell’Inter nel 2010, prima di vedere la sua carriera interrotta da gravi problemi di salute. Difensore esterno, cresciuto nel Crotone, è stato acquistato dai nerazzurri in comproprietà con il Genoa, prima di essere riscattato per intero dal club di Massimo Moratti.
Finalmente sta ricominciando a vivere, dopo aver affrontato una delicata operazione al cuore per curare un’aritmia che ha dato grosse preoccupazioni a lui e alla sua famiglia. Natalino si trovava nella sua casa di Lamezia Terme quando è stato colpito da una crisi cardiaca improvvisa che lo stava sconfiggendo, prima dell’intervento, avvenuto al San Raffaele di Milano, che per fortuna gli ha salvato la vita.
L’Inter è abituata a questo tipo di episodi. Insegna il passato con il caso Fadiga, ma soprattutto con Nwankwo Kanu, a cui Massimo Moratti pagò il delicato intervento chirurgico al cuore, in cui il nigeriano rischiò la vita.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport , Natalino ha parlato di come sta vivendo questo periodo: “Sto a casa, in famiglia e poi sono iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza a Catanzaro, al primo anno. Non faccio altro al momento, basta questo e mi impegna molto. 
Ho sempre avuto problemi con l’aritmia, ma i medici del Coni mi hanno fermato dopo aver visionato le carte degli esami: quindi ho effettuato altri accertamenti a giugno prima dell’idoneità che hanno portato allo stop. 
Sono stato male il giorno del ricovero e gli ultimi due prima dell’operazione a Milano. Da un lato è stata una storia triste, ma dall’altro sono stato fortunato ad affrontare subito il problema”. Grande forza d’animo e maturità dunque per questo ragazzo, che poi spende anche belle parole per l’Inter: “L’Inter mi è stata molto vicina e la ringrazio. La società ha fatto tutto per gli accertamenti clinici prima dell’operazione. Moratti mi ha mandato i saluti dopo l’intervento, ho ricevuto le telefonate di Cordoba e Zanetti ed Ausilio mi chiamava spesso”. 
Si spera che la sua storia possa avere un lieto fine: “Il mio punto di riferimento è Zanetti, nessuno è come lui. Sono sereno e ringrazio tutti quelli che mi sono stati accanto, spero di riprendere ad allenarmi, giorno per giorno e vedremo come va a finire. Sono ancora sotto contratto con l’Inter fino al 2014, ma non mi illudo, non voglio illudermi: se tornerò a giocare sarò contento, ma sarei felice lo stesso anche in caso dovessero dirmi di non poter giocare più. Ho una famiglia, una fidanzata accanto e se sto bene a livello di salute non mi manca niente. Il calcio è una cosa bella nella vita, ma non è tutto. Io ho avuto tantissima paura, sarei un ipocrita a dire il contrario”.

Che dire…In bocca al lupo Felice per la tua vita!

  12:36 22.03.13
Condividi
article
55577
CalcioWeb
La commovente storia di Felice Natalino: quando la vita vale più di un pallone
Felice Natalino non ha ancora 21 anni, ma il destino non è stato molto generoso con lui. Nato a Lamezia Terme il 24 Marzo 1992 ha esordito in Serie A ed addirittura in Champions League con la maglia dell’Inter nel 2010, prima di vedere la sua carriera interrotta da gravi problemi di salute. Difensore esterno,
http://www.calcioweb.eu/2013/03/la-commovente-storia-di-felice-natalino-quando-la-vita-vale-piu-di-un-pallone/55577/
2013-03-22 12:36:35
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/03/serie-a-14a-40-large.jpg
Crotone,Inter,massimo moratti
Editoriali
Torna alla Home