Non parlate del Barça ad Allegri: “Pensiamo al Genoa”

AllegriGiocare a Genova non e’ assolutamente facile, la squadra sta bene fisicamente, ha fatto dei punti e ne deve fare altri per mettersi al riparo per la permanenza in Serie A. Dobbiamo essere consapevoli di questo e del fatto che i tre punti di domani per noi sono importanti per cercare di difendere il terzo posto in classifica, da qui fino alla fine del campionato. Domani sera la formazione che mandero’ in campo sara’ la migliore per quella partita, non ci sara’ turnover. L’obiettivo e’ la partita contro il Genoa, al Barcellona penseremo dopo“. Sono le parole del tecnico del Milan, Massimiliano Allegri alla vigilia della trasferta di campionato a Genova, gara che precede la sfida di Champions con il Barcellona.

La cosa importante di questa squadra, visto che stanno tutti bene, e’ che se decidi di cambiarne tre o quattro, i sostituti saranno in grado di non abbassare il livello tecnico. Da qui alla fine ci sara’ bisogno di tutti. L’unico che ho in mente di far riposare e’ Abate. Ambrosini? Vediamo, e’ in grande forma, ma magari gioca domani e non a Barcellona, perche’ dobbiamo fare una partita diversa“, aggiunge il tecnico rossonero.

Il Genoa di Ballardini dovra’ fare a meno di Kucka. “E’ un buon giocatore come Matuzalem, ma davanti hanno Borriello che sta facendo bene, Immobile, Bertolacci. Domani bisognera’ giocare molto bene tecnicamente e avere pazienza. Credo sia una partita molto difficile, da affrontare con tutta la serenita’ del caso“, ha aggiunto Allegri, abbastanza tranquillo. “La nostra squadra si adatta a tutto e riesce a capire l’andamento della gara. A Genova sara’ una partita molto impegnativa, sia dal punto di vista fisico che relatvamente all’ambiente genoano, con la squadra avversario che sara’ spinta dal pubblico e deve cercare punti per restare in Serie A“.

Allegri ha poi parlato anche del campionato nel complesso. “Il campionato non si decide domani sera e neanche questa domenica”, prosegue Allegri che teme le squadre che seguono da vicino il Milan. “Io tranquillo? Poco. Per le squadre che ci sono vicine e che hanno le qualita’ per poterci insidiare e con tanti scontri diretti da qui alla fine. Bisogna mantenere la condizione fisica e mentale. Per noi l’obbiettivo importante e’ arrivare tra i primi tre in campionato perche’ in Champions puo’ succedere qualsiasi cosa. Se non dovesse succedere di passare il turno il Milan avrebbe fatto comunque un ottimo ottavo di finale“.

La gara di Champions e’ molto importante delicata e contro una squadra fortissima. “Quella con il Barcellona e’ una partita che si prepara da se. Rispetto all’andata e’ diversa da preparare a livello mentale e meno ci pensiamo, meglio e’. Il Barcellona negli ultimi sei anni non ha mai perso tre gare di seguito, ma e’ sempre la squadra piu’ forte del mondo. Perdere due volte con il Real Madrid ci puo’ stare perche’ vale il Barcellona sia tecnicamente che fisicamente. Con il Barca puo’ succedere di tutto, sicuramente e’ una bella soddisfazione andare lì con due goal di vantaggio. Nella Champions, mi sembra di aver capito, che ci siano molti episodi che fanno in modo che una squadra possa arrivare in fondo e un’altra possa essere eliminata. Il Chelsea per tre anni meritava di arrivare di vincere e invece e non lo ha fatto, mentre lo scorso anno, invece, ha vinto con un po’ di fortuna. L’obiettivo primario e’ difendere il terzo posto per fare almeno i preliminari di Champions l’anno prossimo, se poi saremo bravi e fortunati in Champions saremmo contenti e felici di andare avanti“.

Tornando alla gara con il Genoa di domani Allegri svela che Balotelli non partira’ dall’inizio. “Ieri si e’ riaggregato al gruppo dopo due-tre giorni di differenziato, credo che non partira’ titolare. Pazzini sta bene, Niang puo’ fare il centravanti, c’e’ Robinho e anche Bojan sta bene. Ho ampia scelta e Balotelli al momento non credo abbia i 90′ nelle gambe. Balotelli e Pazzini? Possono giocare insieme“. Anche il tecnico rossonero, come Galliani, pensa che la Juve vincera’ lo scudetto. “La Juve come solidita’ non credo possa perdere 11 punti rispetto a noi. Il Napoli sta pensando di andare a prendere la Juve piu’ che conservare il secondo posto e puo’ farlo, ma credo che i bianconeri vinceranno lo scudetto. Hanno fatto una grande stagione, hanno fatto piu’ punti dell’anno scorso e Conte sa anche lui che vincera’ lo scudetto al 99%“.

Per quanto riguarda il Milan pero’ Allegri dice: “Il campionato e’ ancora lungo. Avere cinque punti di vantaggio e’ meglio che averne uno, preferisco averne di piu’. Ecco perche’ da qui a fine anno bisognera’ avere molto equilibrio e fare questi due mesi con grande entusiasmo e determinazione“. Allegri torna poi a parlare dello scambio tra Milan e Inter, Cassano-Pazzini. “A noi faceva comodo una prima punta e Pazzini sta dimostrando il suo valore, all’Inter faceva comodo Cassano, e’ andata bene a tutte e due le squadre, e poi Cassano aveva espresso il desiderio di cambiare squadra, quindi credo che fossero tutti felici e contenti. Cassano comunque con me si e’ comportato sempre bene“.Il tecnico rossonero ha infine commentato la sua situazione contrattuale: ”Il mio contratto non e’ una priorita’ perche’ abbiamo due partite molto importanti davanti. Se arriveremo nelle prime tre posizioni in campionato sara’ stata una buona stagione”.

  13:26 07.03.13
Condividi
article
54440
CalcioWeb
Non parlate del Barça ad Allegri: “Pensiamo al Genoa”
“Giocare a Genova non e’ assolutamente facile, la squadra sta bene fisicamente, ha fatto dei punti e ne deve fare altri per mettersi al riparo per la permanenza in Serie A. Dobbiamo essere consapevoli di questo e del fatto che i tre punti di domani per noi sono importanti per cercare di difendere il terzo
http://www.calcioweb.eu/2013/03/non-parlate-del-barca-ad-allegri-pensiamo-al-genoa/54440/
2013-03-07 13:26:38
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/Allegri.jpg
allegri,allegri contratto,allegri milan,allegri su cassano,balotelli in panchina contro il genoa,balotelli titolare contro il genoa,contratto allegri,esonero allegri,genoa milan,massimiliano allegri,milan barcellona,milan-genoa,rinnovo allegri
In evidenza
Torna alla Home