Quagliarella: un’arma ‘ritrovata’ a disposizione di Conte

Nella Juventus che ieri ha liquidato la pratica Celtic con un 2 a 0 arrivato in scioltezza e con relativa fatica, emerge un nome più di ogni altro: quello di Fabio Quagliarella. L’attaccante napoletano ha segnato la rete del raddoppio, ed è entrato prepotentemente nel goal del vantaggio firmato da Matri, con un’azione che denota le più grandi qualità dell’ex calciatore di Sampdoria ed Udinese: capacità di inserirsi negli spazi, rapidità di movimenti, tiro potente.

Nella serata di ieri Quagliarella è stato ammirevole per dedizione alla causa: si è dannato l’anima per 90 minuti, dimostrando di avere addosso una gran voglia di mettersi in mostra, dopo che Antonio Conte l’ha messo da parte per parecchie partite. Basti pensare che la sua ultima da titolare risaliva al 26 gennaio passato, contro il Genoa: match concluso 1 a 1, con goal, per i bianconeri, proprio di Quagliarella.

Che con quello segnato al Celtic ha portato lo score dei goal stagionali a quota 11: gli stessi di quello che era, sino a poche ore fa, l’unico miglior marcatore della Juventus di quest’anno, vale a dire Sebastian Giovinco, che però ha giocato ben 13 partite in più (35 per l’ex parmense, 22 per lo stabiese). La media realizzativa di Quagliarella è impressionante: siamo infatti, più o meno, ad 1 rete segnata ogni 94’. Numeri che possono appartenere solo ad un grande attaccante, quale Fabio, in realtà, è.

L’allenatore della Juventus dovrà sicuramente tenere presente questa cosa. Quagliarella, ad un certo punto della stagione, era diventato persino la quinta scelta dell’attacco bianconero, e gli venivano preferiti i vari Giovinco, Vucinic, Matri e persino Bendtner. Con l’infortunio del danese le cose non sono andate tanto meglio, e Fabio ha continuato a guardare i compagni giocare. Con ciò non vogliamo ovviamente rimproverare nulla ad un tecnico preparatissimo quale è Antonio Conte, e ci mancherebbe altro.

Anche perché, pur senza essere dei fuoriclasse, gli attaccanti sui cui si è puntato principalmente hanno tutti dato il loro contributo. Vucinic è infatti di fondamentale importanza nell’economia del gioco dei Campioni d’Italia: non sarà particolarmente prolifico e di tanto in tanto è irritante, ma la sua presenza si fa solitamente sentire in positivo. Matri ha dimostrato che, se utilizzato con regolarità, può fare la differenza in fatto di realiazziozioni, dato che si tratta dell’attaccante con maggior senso del goal presente in rosa. Giovinco è stato massacrato dalla tifoseria e da parte della critica, ma anch’egli ha messo a segno 11 segnature in questa stagione, anche se mai in maniera decisiva.

E però,  Quagliarella ha dei numeri che non si possono ignorare ne’ discutere, anche per il grado di incisività che hanno avuto molti suoi goal negli esiti finali dei vari incontri. Basti pensare alla tripletta segnata a Pescara (1 a 6 finale, con Quagliarella autore, tra gli altri, del secondo goal) oppure alla rete messa a segno all’80’ a Stamford Bridge nei gironi di Champions, contro il Chelsea, che ha fissato il risultato sul 2 a 2. Insomma, per questa parte finale di stagione, la Juventus potrà disporre di un’arma micidiale, accantonata per breve tempo, ma che adesso ha ritrovato smalto e spirito dei tempi migliori. Altro che Bendtner e Anelka

  10:15 07.03.13
Condividi
article
54400
CalcioWeb
Quagliarella: un’arma ‘ritrovata’ a disposizione di Conte
Nella Juventus che ieri ha liquidato la pratica Celtic con un 2 a 0 arrivato in scioltezza e con relativa fatica, emerge un nome più di ogni altro: quello di Fabio Quagliarella. L’attaccante napoletano ha segnato la rete del raddoppio, ed è entrato prepotentemente nel goal del vantaggio firmato da Matri, con un’azione che denota
http://www.calcioweb.eu/2013/03/quagliarella-unarma-ritrovata-a-disposizione-di-conte/54400/
2013-03-07 10:15:19
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/03/Quagliarella1.jpg
alessandro matri,capocannoniere stagionale juventus,fabio quagliarella,juventus celtic,juventus champions league,media goal quagliarella,media gol quagliarella,mirko vucinic,nicklas bendtner,Quagliarella,quagliarella celtic,quagliarella champions league,quagliarella juventus,Quagliarella titolare,sebastian giovinco
Champions League
Torna alla Home