Allegri avvisa la Juve: “Noi dovremo fare il massimo, ma anche loro”

allegriLa Juventus e’ piu’ forte ma il Milan a Torino vuole punti per la Champions League. ”Per fare risultato contro la Juve serve una grande prestazione, ma anche i bianconeri devono esprimersi ad altri livelli se vogliono vincere”, dice il tecnico rossonero Massimiliano Allegri alla vigilia del big match. ”La Juve vorra’ i 3 punti per chiudere in fretta cercheranno di ottenere dei punti per chiudere prima il campionato, mentre a noi servono i punti per consolidare il terzo posto e rimanere nella scia del Napoli. Ci sono 6 partite per rimanere nei primi tre posti”, aggiunge il tecnico.

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, ha evidenziato che nelle ultime 24 giornate i rossoneri hanno conquistato gli stessi punti della Vecchia Signora. ”Nelle ultime 24 partite abbiamo fatto gli stessi punti della Juventus, ma noi all’inizio del campionato siamo andati male accumulando il ritardo che ora ci separa dai bianconeri”, dice Allegri. ”La Juve e’ ampiamente la squadra piu’ forte del campionato e merita lo scudetto, il prossimo anno ripartiremo tutti da zero. Se saremo bravi, lotteremo per il titolo. Lo scudetto perso lo scorso anno non mi e’ andato proprio giu’… Ma ora la Juve ha dimostrato di avere qualcosa in piu’”, afferma ancora.

Allo Juventus Stadium tornera’ titolare Stephan El Shaarawy, escluso dalla formazione iniziale nel match contro il Napoli. ”E’ stata una scelta tecnica”, dice Allegri smontando il ‘caso’. ”Tra l’altro, prima della gara con il Napoli credo anche di aver detto che avrebbe giocato Robinho. Stephan sta facendo una grande annata, una panchina non cambia il giudizio sul calciatore”, osserva. ”Se fosse stato disponibile Balotelli forse l’esclusione di El Shaarawy avrebbe fatto meno clamore, ma e’ stato sostituito da un giocatore di caratura come Robinho. Stephan rimane un capitale del Milan e del calcio italiano come gli altri azzurri che giocano in questa squadra”, prosegue.

Contro la Juve davanti giocheranno Robinho o Boateng? ”Non ho deciso, magari entrambi”, glissa. Alla vigilia della sfida, sono tornate d’attualita’ le parole di Andrea Pirlo: l’ex rossonero, ora perno della Juve, nella sua autobiografia ha ricordato che l’addio al Milan e’ stato dettato anche da motivi tecnici. Pirlo, a quanto pare, secondo Allegri avrebbe dovuto giocare mezz’ala. ”Stimo molto Andrea”, il divorzio ”e’ stata anche una sua decisione, ha fatto le sue valutazioni. Non dico sia sbagliato parlare di 2 anni fa, ma e’ comunque passato del tempo e la vita va avanti. Andrea ha fatto una scelta giusta dimostrando di essere un campione come aveva fatto vedere anche al Milan”.

Il tecnico glissa quando si parla del suo futuro e del contratto in scadenza tra un anno: ”Sono l’allenatore del Milan e spero di rimanere minimo per le prossime 6 partite… Sono molto legato al presidente e a Galliani, spero di restare ancora a lungo. Ma ora dobbiamo solo pensare a fare punti per arrivare almeno terzi”, dice. Allo Juventus Stadium si riproporra’ il duello con Antonio Conte. ”E’ un ottimo allenatore e lo sta dimostrando. E’ permaloso? Non lo so, magari ha un carattere diverso dal mio”.

Juve-Milan e’ anche legata al nome di Zlatan Ibrahimovic: lo svedese ha indossato le maglie di entrambe le squadre e, si dice, potrebbe tornare alla Juve. ”Chi non rivorrebbe un giocatore come Ibra? Ma visti i suoi numeri, mi sembra difficile il suo ritorno in Italia. Ora abbiamo Balotelli, che ha tutte le potenzialita’ per diventare nei prossimi anni l’Ibra del Milan”, dice Allegri godendosi Super-Mario. L’azzurro, che deve scontare ancora un turno di squalifica, ha rinunciato al viaggio a New York, dove avrebbe dovuto partecipare al gala organizzato da Time Magazine. ”Mario ha dimostrato grande responsabilita’ e professionalita’ rimanendo vicino alla squadra, vuole prepararsi al meglio per la gara contro il Catania. Da quando e’ qui, si e’ sempre comportato molto bene”.

  13:38 20.04.13
Condividi
article
57205
CalcioWeb
Allegri avvisa la Juve: “Noi dovremo fare il massimo, ma anche loro”
La Juventus e’ piu’ forte ma il Milan a Torino vuole punti per la Champions League. ”Per fare risultato contro la Juve serve una grande prestazione, ma anche i bianconeri devono esprimersi ad altri livelli se vogliono vincere”, dice il tecnico rossonero Massimiliano Allegri alla vigilia del big match. ”La Juve vorra’ i 3 punti
http://www.calcioweb.eu/2013/04/allegri-avvisa-la-juve-noi-dovremo-fare-il-massimo-ma-anche-loro/57205/
2013-04-20 13:38:23
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/allegri.jpg
allegri,allegri milan,autobiografia andrea pirlo,autobiografia pirlo,El Shaarawy,el shaarawy titolare,formazioni juventus milan,formazioni milan juventus,Juve,juve-milan,Juventus,juventus milan,massimiliano allegri,massimiliano allegri milan,Milan,milan allegri,milan juve,milan juventus,milan massimiliano allegri,Pirlo,stephan el shaarawy
Milan
Torna alla Home