Di Canio si presenta: “Parlo di calcio, basta con il fascismo”

Di canioLe accuse di fascismo sono ridicole e patetiche, non parlo di politica. Parlo di calcio e salvero’ il Sunderland”. Paolo Di Canio comincia l’avventura sulla panchina del Sunderland con una conferenza stampa ‘movimentata’. L’ingaggio del manager, scelto al posto dell’esonerato Martin O’Neill, ha scatenato un putiferio. La simpatia manifestata in passato per il fascismo non e’ passata inosservata. David Miliband, deputato laburista ed ex ministro degli Esteri, ha lasciato ieri la carica di vicepresidente e direttore non esecutivo del Sunderland. I social network sono stati invasi dai messaggi di tifosi che hanno bocciato senza appello la decisione della dirigenza.

Come ha riferito la Bbc, l’ufficio stampa del Sunderland ha chiarito che nell’odierna conferenza sarebbero state consentite solo domande legate al calcio. Il tecnico italiano, davanti alle domande ‘extra-pallone’, ha ribadito i concetti espressi nel comunicato diffuso ieri dal Sunderland: ”Le accuse di fascismo? E’ una situazione ridicola e patetica che non mi rappresenta”. ”Non devo piu’ rispondere a questa domanda: nella nota del club c’erano le mie parole, chiarissime. Non voglio piu’ parlare di politica perche’ non sono in Parlamento. Parlero’ solo di calcio”. Di Canio ha preferito concentrarsi sulla squadra e sull’obiettivo da centrare, la salvezza. Il Sunderland ha un punto di vantaggio sulla zona retrocessione quando mancano 7 giornate alla fine del campionato.

Quando il presidente Ellis Short mi ha chiamato, non stavo piu’ nella pelle. Sarei venuto qui a nuoto. Sono sicuro che, con il mio entusiasmo, possiamo fare qualcosa di importante nelle prossime 7 partite. Spero di riuscire a dare piu’ fiducia alla squadra in campo”, ha detto il nuovo manager, convinto che l’obiettivo sia raggiungibile. ”Alla stampa piace chiamarmi ‘l’italiano pazzo’, ma scommetto tutto quello che ho sulla permanenza del Sunderland in Premier”, ha affermato convinto. L’attenzione dei media non e’ una sorpresa: ”Non e’ legata a Paolo Di Canio ma al fatto che ci sia stato un avvicendamento nel club”, ha detto. ”Mi dispiace per Martin – ha detto pensando al suo predecessore -. Una cosa del genere potrebbe accadere anche a me, un giorno. Pensero’ solo a far bene il mio lavoro per la societa’”. Di Canio esordira’ domenica sulla panchina del Sunderland in un match particolarmente complicato: i Black Cats fanno visita al Chelsea.

  11:38 02.04.13
Condividi
article
56109
CalcioWeb
Di Canio si presenta: “Parlo di calcio, basta con il fascismo”
”Le accuse di fascismo sono ridicole e patetiche, non parlo di politica. Parlo di calcio e salvero’ il Sunderland”. Paolo Di Canio comincia l’avventura sulla panchina del Sunderland con una conferenza stampa ‘movimentata’. L’ingaggio del manager, scelto al posto dell’esonerato Martin O’Neill, ha scatenato un putiferio. La simpatia manifestata in passato per il fascismo non
http://www.calcioweb.eu/2013/04/di-canio-si-presenta-parlo-di-calcio-basta-con-il-fascismo/56109/
2013-04-02 11:38:14
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/04/Di-canio.jpg
di canio,di canio fascismo,di canio fascista,di canio sunderland,paolo di canio,sunderlan di canio,sunderland
In evidenza
Torna alla Home