Inter, Moratti ha in mente una parola d’ordine: ricostruire

SPORT, FINALE CHAMPIONS LEAGUE 2010: ALLENAMENTO INTEROra si ricostruisce, garantisce Moratti. Lo chiedono i tifosi con la civile protesta andata in scena ieri sera al Meazza, lo vuole il presidente dopo un’annata tra le piu’ disastrate della sua gestione. Era dal 1999 che l’Inter non rimaneva fuori dalle coppe europee, con la differenza che allora ci vollero quattro allenatori e in questa stagione ne e’ stato utilizzato uno solo. Andrea Stramaccioni non e’ l’unico colpevole e non sara’ probabilmente il capro espiatorio, sebbene la recente sequela di sconfitte ne abbia minato la conferma.

L’analisi di Moratti e’ cominciata e tocchera’ ogni ambito della societa’: dagli uomini di mercato Branca e Ausilio, fino allo staff medico e a quello atletico, per terminare con l’allenatore. ”Tocca a me dare risposte nei fatti”, ha detto ieri il presidente dopo l’ennesima batosta subita dalla Lazio. Una gara ”emblematica della stagione”, come l’ha definita Stramaccioni, per i due infortuni di Jonathan e Ranocchia che hanno allungato una lista preoccupante, per gli episodi negativi riconducibili alla sfortuna (palo di Cambiasso, Alvarez che scivola mentre calcia un rigore), ma anche per le lacune di una squadra che subito dopo aver perso le prime pedine ha denunciato troppe difficolta’, soprattutto in fase difensiva.

La squadra esprime il sesto attacco del campionato, pur con Milito, Palacio e Cassano da tempo in lista indisponibili, mentre il solo Samuel tra i titolari della retroguardia e’ stato fermo a lungo. Cio’ nonostante solo cinque squadre hanno subito piu’ reti dell’Inter, due di queste sono in fondo alla classifica di serie A (Siena e Pescara). Questo perche’ in difesa Ranocchia e Juan Jesus possono e devono crescere e a centrocampo, dove la dirigenza sembra intenzionata a rimodellare la rosa, mancano giocatori di qualita’ e quantita’. Senza gli introiti della Champions League, a cui l’Inter non partecipera’ per il secondo anno consecutivo, sara’ di vitale importanza trovare un accordo con i possibili nuovi soci che stanno provando a rilevare parte delle quote del club.

In lizza ci sono investitori kazaki e indonesiani (si parla del magnate Erick Thohir, già in possesso di una quota dei Philadelphia 76ers in Nba e proprietario del Washington Dc United in Mls) ma Moratti non vuole ripetere l’operazione fallita nello scorso autunno con la China Railway Construction, il cui accordo con i nerazzurri si e’ arenato per problemi burocratici dopo aver gia’ firmato tutte le carte. Dalla bonta’ dell’operazione dipendera’ il rafforzamento della rosa e la partenza del progetto legato allo stadio, una posta in gioco troppo alta per non agire con la necessaria cautela.

Il presidente nerazzurro dovra’ lavorare su due piani: arrivare ad un accordo con i nuovi investitori e intanto dare corpo all’Inter del prossimo anno. La seconda ”missione” e’ stata avviata con cinque acquisti praticamente conclusi prima ancora dell’inizio vero e proprio del mercato. Laxalt, Campagnaro, Andreolli, Botta e Icardi saranno subito a disposizione di Stramaccioni o di chi ne prendera’ il posto in caso di un improvviso cambiamento di rotta. A loro si uniranno cavalli di ritorno come Duncan e Longo, cresciuti in prestito e giudicati pronti per il palcoscenico nerazzurro. Il resto del mercato e’ ancora da definire, ma a questa squadra serve qualcosa in piu’ di semplici comprimari e di questo Moratti e’ convinto. Solo giocatori ‘da Inter’ possono dare una svolta ed evitare nuove contestazioni come quelle viste ieri sera a San Siro.

  19:20 09.05.13
Condividi
article
58447
CalcioWeb
Inter, Moratti ha in mente una parola d’ordine: ricostruire
Ora si ricostruisce, garantisce Moratti. Lo chiedono i tifosi con la civile protesta andata in scena ieri sera al Meazza, lo vuole il presidente dopo un’annata tra le piu’ disastrate della sua gestione. Era dal 1999 che l’Inter non rimaneva fuori dalle coppe europee, con la differenza che allora ci vollero quattro allenatori e in
http://www.calcioweb.eu/2013/05/inter-moratti-ha-in-mente-una-parola-dordine-ricostruire/58447/
2013-05-09 19:20:51
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/05/moratti.jpg
calciomercato inter,conferma stramaccioni,Erick Thohir inter,esonero stramaccioni,Inter,inter 2012 2013,inter 2013 2014,inter calciomercato,inter china railway,inter Erick Thohir,inter investitori cinesi,inter mercato,inter moratti,investitori cinesi inter,investitori indonesiani inter,investitori inter,investitori stranieri inter,massimo moratti,mercato inter,moratti,moratti inter,nuovi investitori inter,stramaccioni confermato,stramaccioni esonerato
Inter
Torna alla Home