Mercato Inter: inizia l’era-Mazzarri, squadra verso la rivoluzione. Difesa a 3, caccia a Zuniga e Nainggolan

mazzarriE’ ufficiale: Walter Mazzarri e’ il nuovo allenatore dell’Inter. Per lui un contratto biennale. Esonerato Andrea Stramaccioni. Moratti rivendica la paternita’ della scelta e si dice dispiaciuto per quello che e’ stato il suo pupillo. ”La prossima stagione – dice il presidente – sara’ difficile e abbiamo bisogno di un tecnico dell’esperienza di Mazzarri. Stramaccioni ha talento e diventera’ uno dei migliori allenatori italiani ma e’ stato particolarmente sfortunato e per lui sarebbe meglio trovarsi in una situazione piu’ facile. Quella di Mazzarri – aggiunge – e’ una scelta fatta con attenzione. Parleremo con il tecnico della campagna acquisti e le speranze saranno a livello della squadra. Quest’anno non siamo partiti male, abbiamo costruito una squadra per vincere, ma ci sono state tante ‘catastrofi’ che ci hanno messo in condizione di fare meno bene”.
StramaUn finale non indolore per Stramaccioni. Con una telefonata, l’Inter ha detto addio a Stramaccioni e ha chiuso il rapporto con un giovane e promettente tecnico, forse troppo ingenuo per un ambiente piu’ grande di lui. Stramaccioni era certo di una riconferma, Moratti glielo aveva garantito ma le cose sono precipitate fino al divorzio finale. Lui, amareggiato e triste, e’ rimasto a Roma a smaltire la delusione: l’ex allenatore si era detto pronto a ringraziare l’Inter in ogni caso. Si vedra’. Per ora, questa vicenda sembra fatta di promesse infrante dal retrogusto amaro. Il nuovo capitolo della storia nerazzurra sara’ scritto da Walter Mazzarri, l’uomo giusto al posto giusto: esperienza, preparazione, autorevolezza sono le qualita’ dell’ex allenatore del Napoli, pronto ad affrontare la nuova sfida, quella di riportare l’Inter in vetta alla classifica dopo l’umiliazione del nono posto. L’ultima pesante sconfitta contro l’Udinese resta uno dei momenti piu’ bui del glorioso cammino nerazzurro.
moratti_gasperini_non_restaUna debacle che ha spinto Moratti ad avviare una lunga riflessione. Mentre il presidente meditava, si sgretolavano le certezze di Stramaccioni. La decisione di scaricare il tecnico e’ stata sicuramente sofferta ma necessaria. Tra il legame con il tecnico e il bene dell’Inter, Moratti non ha mai avuto alcun dubbio. Eppure, le modalita’ dell’esonero – se confermate – suscitano qualche perplessita’. Sembrava che ci potesse essere un incontro, un franco faccia a faccia tra il presidente e Stramaccioni ma – a quanto pare – le cose non sono andate cosi’. L’incarico di comunicare la brutta notizia all’allenatore sarebbe stato affidato al direttore tecnico Marco Branca che avrebbe risolto il tutto con una breve comunicazione telefonica. Brutto colpo per Stramaccioni che si sentiva protagonista del famoso progetto i cui contorni sono pero’ tutti da tracciare. Tocca a Mazzarri ripartire: lui dovra’ guarire una squadra ammalata, sfoltire una rosa troppo numerosa per un gruppo che deve disputare solo il campionato, individuare strategie tattiche coerenti e stabili, dire addio ai malconci superstiti del triplete. Mazzarri e’ uomo sanguigno e di carattere, un toscano verace che deve sintonizzarsi sulla stessa lunghezza d’onda di Moratti. Tempi non facili per il patron nerazzurro alle prese anche con i futuri assetti societari dell’Inter. Circolano voci di una cessione dell’Inter. Ma lui smentisce: ”Figuriamoci”.

SSC Napoli v Novara Calcio  - Serie AECCO L’INTER DI MAZZARRI: DIFESA A 3 E TANTA CORSA. CACCIA A ZUNIGA E A UN CENTROCAMPISTA, REBUS CASSANO – Sara’ un’Inter di corsa e carattere. Doti che Walter Mazzarri ha trasmesso al suo Napoli in quattro anni vissuti sempre ai vertici e che Massimo Moratti vuole vedere nella squadra che verra’. I primi incontri con la dirigenza serviranno al tecnico per delineare il mercato estivo a seconda delle sue esigenze, ma e’ molto probabile che si lavori su una difesa a tre con un centrocampo che sposi velocita’ sulle fasce, atletismo e tecnica nella zona nevralgica. Il primo colpo che l’Inter provera’ a mettere a segno sara’ quello di Juan Camilo Zuniga, ma solo se il Napoli non restera’ fermo sulla richiesta di dieci milioni di euro. Un esterno arrivera’ comunque, assieme ad un centrocampista che la societa’ aveva gia’ messo nel mirino prima del cambio al timone e che potrebbe rispondere al nome di Radja Nainggolan o a quello del brasiliano Paulinho.
Antonio-Cassano-Inter1-e1346681643541Andra’ invece valutata la posizione di Antonio Cassano, gia’ allenato dal tecnico alla Sampdoria, e di alcuni senatori dal futuro incerto come Stankovic e ChivuMazzarri, che non e’ stato mai esonerato in carriera, arrivera’ all’Inter circa un anno dopo l’investitura ricevuta da Moratti. ”Gli faccio i complimenti perche’ un conto e’ avere i giocatori bravi e un conto e’ farli giocare all’altezza delle aspettative”, disse il presidente dopo un 6-3 rifilato dal Napoli al Cagliari nel marzo del 2012. Il tecnico riscuote le simpatia di Moratti ma non quella di un grande predecessore, Jose’ Mourinho. Dopo la qualificazione alla finale di Coppa Italia della Sampdoria a discapito dei nerazzurri, nella semifinale del 2009, Mazzarri disse del collega che ”in Portogallo avevano visto un’altra partita”, rispondendo al commento di Mourinho secondo cui l’Inter avrebbe meritato di passare il turno. ”Per un allenatore che nella vita non ha vinto neanche la Coppa Lombardia o la Coppa Toscana fare risultato contro Mourinho diventa l’impresa piu’ importante della carriera”, disse sarcasticamente l’anno dopo l’allenatore lusitano.

  22:36 24.05.13
Condividi
article
59753
CalcioWeb
Mercato Inter: inizia l’era-Mazzarri, squadra verso la rivoluzione. Difesa a 3, caccia a Zuniga e Nainggolan
E’ ufficiale: Walter Mazzarri e’ il nuovo allenatore dell’Inter. Per lui un contratto biennale. Esonerato Andrea Stramaccioni. Moratti rivendica la paternita’ della scelta e si dice dispiaciuto per quello che e’ stato il suo pupillo. ”La prossima stagione – dice il presidente – sara’ difficile e abbiamo bisogno di un tecnico dell’esperienza di Mazzarri. Stramaccioni ha talento e
http://www.calcioweb.eu/2013/05/mercato-inter-inizia-lera-mazzarri-squadra-verso-la-rivoluzione-difesa-a-3-caccia-a-zuniga-e-nainggolan/59753/
2013-05-24 22:36:16
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2012/09/mazzarri.jpg
inter mazzarri,mazzarri,mazzarri all'inter,mazzarri inter
Inter
Torna alla Home