Panchine Serie A: il punto della situazione

Massimiliano-Allegri-MilanAlcune panchine di Serie A, in vista della prossima stagione, si sono definite di recente (vedi Cagliari ed Inter), altre sono in via di definizione (come Napoli), di altre ancora si conosceva il destino già da tempo (si pensi a Juventus ed Atalanta), mentre altre sono avvolte nella più o meno totale incertezza (leggasi Chievo e Milan). CalcioWeb ha fatto il punto della situazione sulle venti squadre del campionato di Serie A concluso da meno di una settimana, fermo restando che si tratta, nel caso, di percentuali puramente indicative.

Atalanta: Stefano Colantuono 100% –  Nessun dubbio su chi sarà il prossimo allenatore dei bergamaschi. Colantuono confermatissimo con soddisfazione reciproca, per quella che sarà la sua quarta annata consecutiva alla guidata della ‘dea’, la sesta in assoluto.

Bologna: Stefano Pioli 100% – Non ci sarà novita alcuna  sulla panchina dei felsinei, con Pioli che rimarrà alla guida dei rossoblu, visto anche che le flebili sirene napoletane hanno smesso di suonare prima di subito.

Cagliari: Gianluca Festa 100% – Non avremmo mai pensato ad un esito diverso dalla conferma del duo Pulga – Lopez che tanto bene ha fatto nella stagione appena conclusa. Ed ecco, invece, che Cellino continua a stupire, dando loro il benservito ed ingaggiando Gianluca Festa, giovane allenatore, proveniente dal Lumezzane ed ex calciatore  proprio dei sardi, dove ha fatto le giovanili giocandovi per ben sette stagioni, non consecutive, da professionista. Lopez potrebbe restare come vice.

Catania: Rolando Maran 80% Giuseppe Iachini 20% – Pulvirenti non ha nessuna intenzione di perdere Maran, artefice di un campionato meraviglioso, culminato nell’ottavo posto finale. E però, dovesse arrivare per l’allenatore la chiamata di un club prestigioso (vedi Lazio), potrebbe ribaltarsi ogni certezza. In quel caso, occhio a Beppe Iachini.

gautieriChievo: Carmine Gautieri 40% Giuseppe Sannino 30% Eugenio Corini 30% – Una delle panchina dal futuro più incerto. Corini avrà a breve un incontro con la dirigenza, ma dovrebbe salutare la compagnia clivense. In quel caso, ad oggi, sembra essere ridotto tutto ad una corsa a due: protagonisti sarebbero Beppe Sannino, che andrebbe così a scambiarsi la panchina proprio con Corini destinato a Palermo, e l’emergente Gautieri, reduce da un grandissimo campionato alla guida della Virtus Lanciano.

Fiorentina: Vincenzo Montella 100% – I tifosi toscani hanno di che dormire sogni ultra tranquilli: Montella rimane alla guida della squadra, con buona pace del Milan che gli avrebbe volentieri affidato il dopo Allegri.

Genoa: Luigi Delneri 60% Davide Ballardini 30% Giuseppe Sannino 10% – Altra situazione avvolta nella più totale incertezza. Sannino era il preferito di Enrico Preziosi, ma pare aver declinato, anche se nulla è ancora perduto. In pole sembra adesso esserci, quindi, Luigi Delneri, già sotto contratto con il ‘grifone’, che ha guidato dall’ottobre 2012 al gennaio 2013, per poi essere esonerato. E però, i giocatori premono per tenere Ballardini: conferma dunque da non escludere.

Inter: Walter Mazzarri 100% – I dubbi recenti – pochi per la verità – sono stati diradati dall’ufficializzazione dell’ingaggio di Walter Mazzarri, cui verrà affidato il tentativo del definitivo rilancio dei nerazzurri.

Juventus: Antonio Conte 100% – Impossibile non confermare l’allenatore principale artefice di due scudetti consecutivi. Anche perchè gli assalti di Real Madrid e Chelsea sono caduti nel vuoto. Pericolo scampato, dunque, per i bianconeri. Almeno per quest’anno…

Lazio: Vladimir Petkovic 80% Rolando Maran 20% – L’allenatore serbo andrebbe confermato al 100%. Ma si sa, il calcio è strano, e girano voci altrettanto strane sul futuro del tecnico della Lazio, che potrebbe rischiare l’esonero in caso di sconfitta nella Coppa Italia. Ribadiamo, trattasi di voci, non necessariamente attendibili, per cui ci sentiamo di sostenere che Petkovic rimarrò al suo posto. Se così non fosse, tutto su Maran.

Clarence Seedorf nominato Cavaliere dell'Ordine di Orange-NassauMilan: Clarence Seedorf 60% Roberto Donadoni 35% Massimiliano Allegri 5% – Intrigo totale, con il duello tra Berlusconi e Galliani: il primo vuole assolutamente Seedorf, il secondo protende per la conferma di Allegri, sperando di far cambiare idea al suo presidente come già accaduto più volte nel recente passato. Difficile però che l’evento in questione si ripeto, per cui l’olandese è, al momento, il favorito. Attenzione però a Donadoni, un nome che farebbe contenti tutti e rappresenterebbe anch’egli il passato rossonero fatto di successi e gloria.

Napoli: Rafa Benitez 95% Roberto Mancini 5% – A meno di cataclismi del caso, ad oggi non ipotizzabili, sarà Rafa Benitez ad ereditare la panchina di Walter Mazzarri. Lo stesso De Laurentiis, che continua a giocare con i nomi, lo ha fatto intendere. Fino a che non ci saranno le ufficialità di rito, però, una minima percentuale la associamo anche al nome di Roberto Mancini.

SOCCER: THE NEW COACH OF CHIEVO, EUGENIO CORINIPalermo: Eugenio Corini 50% Vincenzo Torrente 25% Giuseppe Iachini 20% Giuseppe Sannino 5% – Quella dei rosanero è forse la situazione più intricata. Sannino andrà via quasi sicuramente, ed a subentrargli dovrebbe essere Eugenio Corini, che del Palermo è stato calciatore e capitano. Occhio anche a Vincenzo Torrente, che ha concluso la sua storia col Bari, ed a Beppe Iachini che vorrebbe, però, rimanere in Serie A.

Parma: Roberto Donadoni 65% Andrea Stramaccioni 35% – Il sodalizio tra il Parma e Donadoni potrebbe essere interrotto solo da un’incursione del Milan, di fronte alla quale il tecnico bergamasco chiederebbe di essere liberato. In quel caso, attenzione al nome di Stramaccioni, che circola con insistenza in queste ore.

Pescara: Zdenek Zeman 90% Christian Bucchi 10% – Il tecnico boemo potrebbe essere protagonista del più classico dei ritorni: Sebastiani, presidente del club abruzzese, ha già annunciato che nelle prossime ore lo contatterà. A fronte di determinate garanzie tecniche, che probabilmente arriveranno, Zeman risponderà presente. Diversamente, potrebbe essere data una vera chance a Christian Bucchi, che avrebbe possibilità di seguire la squadra sin da inizio stagione.

Roma: Massimiliano Allegri 90% Marcelo Bielsa 10% – Il tempo di Allegri al Milan sembra essere finito; di conseguenza, il suo passaggio alla Roma pare unicamente questione di ore, al massimo di giorno. I dubbi sono davvero pochi al riguardo ma, se dovesse clamorosamente tramontare il tutto, si tornerebbe su Marcelo Bielsa, corteggiato già nel recente passato.

Sampdoria: Delio Rossi 100% – A salvezza ottenuta, è stato confermato Delio Rossi, che ha raggiunto l’obiettivo che si era e che gli era stato prefissato al momento dell’insediamento.

brettaSiena: Matteo Beretta 80% Vincenzo Torrente 15% Beppe Iachini 5% – Beppe Iachini ha parecchie offerte e non rimarrà in terra toscana, visto anche il probabile ridimensionamento cui andrà incontro la squadra, per motivi economici. Il favorito è dunque Matteo Beretta, che il Siena lo ha già allenato in due occasioni, lasciando un buon ricordo. Qualche chance anche per Vincenzo Torrente, nel caso in cui non andasse a Palermo.

Torino: Giampiero Ventura 70% Beppe Sannino 20% Eugenio Corini 10% – Qualche frizione tra Urbano Cairo e Giampiero Ventura c’è stata, ma il periodo di tensione sembra già essere alle spalle. Appunto che dirigenti ed allenatore starebbero già pianificando come muoversi sul calciomercato. E però, in caso dovessero esserci sviluppi imprevisto, anche il Toro si fionderebbe su uno tra Sannino e Corini, i due tecnici più corteggiati del momento.

Udinese: Francesco Guidolin 100%E’ una vera e propria storia d’amore quella in essere tra il club friulano e l’allenatore di Castelfranco Veneto. Che ha addirittura rifiutato Napoli, pur di rimanere alle dipendenze dei Pozzo. Sarà la quarta stagione consecutiva la prossima, per lui, sulla panchina dell’Udinese.

  08:30 25.05.13
Condividi
article
59758
CalcioWeb
Panchine Serie A: il punto della situazione
Alcune panchine di Serie A, in vista della prossima stagione, si sono definite di recente (vedi Cagliari ed Inter), altre sono in via di definizione (come Napoli), di altre ancora si conosceva il destino già da tempo (si pensi a Juventus ed Atalanta), mentre altre sono avvolte nella più o meno totale incertezza (leggasi Chievo
http://www.calcioweb.eu/2013/05/panchine-serie-a-il-punto-della-situazione/59758/
2013-05-25 08:30:11
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/05/Massimiliano-Allegri-Milan.jpg
allegri berlusconi,allegri esonerato,allegri milan,allegri roma,allenatore atalanta,allenatore bologna,allenatore cagliari,allenatore chievo,allenatore chievo 2014,allenatore genoa 2014,allenatore palermo 2014,allenatore siena,allenatori serie a,andrea Stramaccioni,andrea stramaccioni allenatore parma,ballardini confermato al genoa,ballardini esonerato,ballardini genoa,beppe sannino,beretta siena,berlusconi allegri,bielsa roma,carmine gautieri,clarence seedorf milan,colantuono atalanta,corini allenatore torino,corini chievo,corini lascia chievo,corini torino,corino confermato a chievo,delneri genoa,delneri torna al genoa,dimissioni petkovic,donadoni allenatore milan,donadoni milan,esonero allegri,esonero patkovic,Festa Cagliari,galliani seedorf,gautieri chievo,Gianluca Festa,lazio petkovic,luigi delneri,maran lazio,marcelo bielsa roma,massimiliano allegri milan,massimiliano allegri roma,matteo beretta siena,mazzarri inter,milan donadoni,nuovi allenatori serie a,nuovo allenatore chievo,nuovo allenatore genoa,nuovo allenatore palermo,nuovo allenatore siena,palermo torrente,panchine serie a,petkovic esonerato,petkovic lazio,pioli bologna,roberto donadoni milan,rolando maran lazio,Roma Allegri,roma bielsa,sannino chievo,sannino geno,sannino resta a palermo,sannino torino,seedorf galliani,seedorf milan,seedorf milan ufficiale,stefano colantuono,stefano pioli,stramaccioni parma,torino corini,torino ventura,torrente chievo,torrente nuovo allenatore palermo,torrente palermo,torrente siena,ventura confermato,ventura esonerato,ventura torino,vincenzo torrente,vincenzo torrente siena,zeman pescara 2014,zeman torna a pescara
Editoriali
Torna alla Home