Stramaccioni si rimette a Moratti: “Comunque vada gli dirò grazie”

stramaccioniConta solo l’Inter. Dobbiamo finire bene questa stagione, poi decidera’ Moratti. Per il futuro bisogna perfezionare e migliorare, non buttare tutto per aria”. Andrea Stramaccioni vuole il massimo dalla sua Inter negli ultimi 180 minuti di campionato. La squadra non ha nessun obiettivo nel mirino, mentre il tecnico deve garantirsi la permanenza sulla panchina. Ieri, Stramaccioni ha incontrato il presidente Massimo Moratti: e’ lecito pensare ad una conferma scontata? ”Ieri ho fatto una chiacchierata con il presidente, ne abbiamo fatte tante quest’anno. Abbiamo parlato serenamente di tutto, abbiamo analizzato la situazione evidenziando i punti fermi da cui ripartire e le cose che non ci sono piaciute”, dice il tecnico alla vigilia della gara in programma sul campo del Genoa.

Dobbiamo far meglio in alcune situazioni, ma oggettivamente alcuni eventi hanno peggiorato il quadro. Questa stagione va analizzata a 360 gradi con onesta’, non bisogna tirarsi indietro e dobbiamo capire cosa non va assolutamente ripetuto. Ma, non mi stanchero’ di ripeterlo, ci sono stati tanti elementi positivi. Io ho parlato in maniera schietta con il presidente, poi decide Moratti. Conta l’Inter: se il presidente decidesse di mandarmi via perche’ ha individuato in me il problema, lo ringrazierei perche’ mi ha regalato la Serie A”, ribadisce. All’Inter viene accostato il nome di Leonardo, che potrebbe tornare con un ruolo dirigenziale dopo l’esperienza al PSG: ”Me ne parlano tutti bene. Non lo conosco e il presidente non mi ha parlato di lui per il futuro”.

Tra le critiche ricevute, Stramaccioni ammette di aver accusato il colpo quando si e’ parlato di assenza di gioco. ”Con la difesa a 3 eravamo secondi in classifica, con il record di vittorie esterne. Poi, sono stato costretto a cambiare. L’anno prossimo avremo un’impronta tattica forte”, dice pensando al 2013-2014 e al prossimo mercato: ”Servono innesti di prima fascia, ma a livello numerico ne serviranno meno di quanti si pensi”. Gli ultimi risultati ”non sono stati positivi. Ma contro Napoli e Lazio abbiamo giocato bene, abbiamo messo in difficolta’ i nostri avversari e non avremmo meritato di perdere. Non abbiamo mollato e non lo faremo nelle ultime due giornate. Dobbiamo finire bene il campionato, anche se siamo in una situazione particolarmente difficile”, dice facendo riferimento alla sequenza impressionante di infortuni.

A Genova vogliono giocare a tutti i costi Mateo Kovacic, ”un giocatore straordinario” ora alle prese con un affaticamento muscolare, e Andrea Ranocchia, condizionato da un ginocchio malconcio. ”Non mi e’ mai capitata un’emergenza del genere -dice Stramaccioni riferendosi alle defezioni-. C’e’ una componente di sfortuna, ma nessuno vuole nascondersi dietro alla malasorte. La realta’, ad ogni modo, e’ sotto gli occhi di tutti: in questo momento ha un altro organico”. A Genova, intanto, dovrebbe rientrare Antonio Cassano. ”Sta recuperando da un brutto infortunio, non e’ al 100% ma gia’ da domenica potra’ dare il suo contributo, magari non dal primo minuto. Il suo futuro? La testa di squadra e allenatore deve essere solo sulle prossime due partite”.

  14:02 11.05.13
Condividi
article
58568
CalcioWeb
Stramaccioni si rimette a Moratti: “Comunque vada gli dirò grazie”
”Conta solo l’Inter. Dobbiamo finire bene questa stagione, poi decidera’ Moratti. Per il futuro bisogna perfezionare e migliorare, non buttare tutto per aria”. Andrea Stramaccioni vuole il massimo dalla sua Inter negli ultimi 180 minuti di campionato. La squadra non ha nessun obiettivo nel mirino, mentre il tecnico deve garantirsi la permanenza sulla panchina. Ieri,
http://www.calcioweb.eu/2013/05/stramaccioni-si-rimette-a-moratti-comunque-vada-gli-diro-grazie/58568/
2013-05-11 14:02:54
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/01/stramaccioni1.jpg
andrea ranocchia,andrea Stramaccioni,calciomercato inter,esonero stramaccioni,genoa inter,infortunati inter,infortuni inter,inter calciomercato,inter stramaccioni,inter-genoa,mateo kovacic,mercato inter,Stramaccioni,stramaccioni esonerato,stramaccioni inter
Inter
Torna alla Home