Totti a 360°: “Se fossi andato al Real avrei vinto tutto ma…”

TottiFrancesco, una parola per definire la Lazio?”: questa la domanda rivolta da un giornalista di France Football a Francesco Totti, prima di iniziare una lunga intervista. Il Capitano giallorosso ha quindi risposto “niente“, lasciando intendere che non considerasse affatto il club biancoceleste. Tuttavia, alla fine dell’articolo in questione, è stato inserita una precisazione: l’addetta stampa della Roma è infatti tornata sulla risposta di Totti, specificando che il capitano della Roma, con la parola ”niente”, intendeva “non rilasciare dichiarazioni sulla Lazio stessa“. Sempre rimanendo in tema alla rivalità con la Lazio, Totti ha così scherzato: “Se mio figlio Cristian mi dicesse fra qualche anno che esce con una tifosa della Lazio, a casa non ci rientra. Se mia madre da bambino mi avesse mandato alla Lazio invece che alla Roma, probabilmente l’avrei ammazzata. Ho anche amici tifosi della Lazio, purtroppo“.

Il fuoriclasse ha poi affrontato varie tematiche, come quella relativa al trasferimento, più volte sfiorato, all’estero: “Sono stato vicino a lasciare la Roma, accadde nell’estate del 2004. Volevo una grande squadra dove poter vincere tutto, e all’epoca i dirigenti giallorossi non potevano darmi tutto ciò che volevo. Alla fine, però, sono rimasto a Roma. Certo, se fossi andato al Real Madrid, avrei vinto 3 Champions League, 2 Palloni d’oro e tante altre cose. Avrei avuto molte piu’ possibilita’ senza alcun dubbio. Ma sono contento di quello che ho fatto, anche se il rimpianto di non aver vinto altri 2 o 3 scudetti c’è. Roma però è meravigliosa nel regalare amore, soprattutto quando le cose vanno bene”.

Totti è quindi tornato sul Mondiale del 2006, quando la sua presenza fu in forte dubbio: “Il giorno dopo l’intervento chirurgico, Marcello Lippi venne a trovarmi all’ospedale e mi disse: Tu verrai al Mondiale anche su una gamba sola”. Un flash anche sul periodo in cui a Roma sbarcò Carlos Bianchi, che spinse parecchio per una cessione del diretto interessato: ”Lui insisteva affinche’ me ne andassi, pensava che, nonostante le attese, fossi un giocatore normale. Lo accettai tranquillamente e avevo quasi firmato con la Sampdoria. Ma poi ci fu un torneo amichevole a Roma, dovevamo giocare contro il Borussia Moenchengladbach e l’Ajax, squadra in cui giocava Jari Litmanen, che Bianchi voleva a ogni costo portare alla Roma. Per lui, Litmanen era un giocatore stratosferico, il piu’ forte in circolazione. In quel torneo, giocai benissimo e segnai un goal in ognuna delle due partite. Il presidente Sensi disse allora: Lui non si muove di qui. Ed io rimasi in giallorosso”.

  16:45 28.05.13
Condividi
article
60038
CalcioWeb
Totti a 360°: “Se fossi andato al Real avrei vinto tutto ma…”
”Francesco, una parola per definire la Lazio?”: questa la domanda rivolta da un giornalista di France Football a Francesco Totti, prima di iniziare una lunga intervista. Il Capitano giallorosso ha quindi risposto “niente“, lasciando intendere che non considerasse affatto il club biancoceleste. Tuttavia, alla fine dell’articolo in questione, è stato inserita una precisazione: l’addetta stampa
http://www.calcioweb.eu/2013/05/totti-a-360-se-fossi-andato-al-real-avrei-vinto-tutto-ma/60038/
2013-05-28 16:45:05
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/05/Totti.jpg
bianchi totti,Francesco Totti,lazio totti,roma totti,sampdoria totti,Totti,totti bianchi,totti lazio,totti roma,totti sampdoria
News
Torna alla Home