Addio a Mourinho, tifosi del Real divisi tra fischi e cori

jose-mourinho4Mourinho se ne va e lascia un Bernabeu diviso”. Il titolo dell’edizione online di ‘Marca’ descrive in modo efficace quanto e’ successo ieri allo stadio di Madrid, dove il Real ha giocato la sua ultima partita di campionato, battendo l’Osasuna per 4-2, e in cui il pubblico che non ha certo riempito gli spalti si e’ diviso. In molti hanno fischiato il nome del portoghese al momento della lettura delle formazioni, lo stesso e’ successo quando Mourinho e’ apparso sul campo subito dopo l’inizio della partita, scelta fatta per cercare di non dare troppo nell’occhio, evitare la calca e non farsi immortalare dai fotografi alla sua ultima panchina madrilena. Ma la ressa c’e’ stata lo stesso, al punto che, dopo la comparsa dell’uomo piu’ atteso, l’arbitro ha dovuto interrompere per qualche istante il match. Poi il gioco e’ ripreso, e nel frattempo c’erano stati altri fischi. Nel corso dell’incontro hanno trovato spazio anche i tifosi favorevoli al tecnico, in particolare quelli del gruppo Ultras Sur, calorosi nel saluto al loro condottiero, al quale hanno anche donato una targa-ricordo, e ricambiati con un cenno della mano al fischio finale. Questi stessi sostenitori madridisti hanno festeggiato Mourinho con striscioni con il volto dell’allenatore o il classico ”grazie Mou”, e con dei cori a cui pero’ hanno risposto fischiando coloro per i quali Mourinho non e’ piu’ lo Special One, e che lo accusano di aver spaccato lo spogliatoio ‘merengue’. In campo si e’ visto che l’addio dell’allenatore dispiace certamente ad Essien, che gli ha dedicato il suo gol, il secondo del Real, correndo verso ‘Mou’ e abbracciandolo con trasporto. Mourinho se ne va dopo quasi 1000 giorni nella ‘Casa Blanca’, mourinhocon 3 trofei nazionali vinti, 3 semifinali di Champions, 4 espulsioni e troppe polemiche. Al suo commiato non ha ‘invitato’ Coentrao, Pepe e soprattutto Casillas, nonostante Diego Lopez fosse infortunato. Alle fine, pur di non darla vinta ai suoi detrattori, oggi ha fatto giocare il quarto portiere Jesus. Questo e’ Mourinho, Special One autentico in fatto di dividere la gente tra favorevoli o contrari. Adesso lo attende Londra, sponda Chelsea, anche se nelle ultime ore ha preso forza la voce di un suo clamoroso approdo al Monaco, per prendere ancora una volta il posto di Claudio Ranieri. Se sia fantacalcio o invece un film gia’ visto, con la regia del solito abilissimo agente Jorge Mendes, lo si sapra’ a breve.

  09:57 02.06.13
Condividi
article
60421
CalcioWeb
Addio a Mourinho, tifosi del Real divisi tra fischi e cori
”Mourinho se ne va e lascia un Bernabeu diviso”. Il titolo dell’edizione online di ‘Marca’ descrive in modo efficace quanto e’ successo ieri allo stadio di Madrid, dove il Real ha giocato la sua ultima partita di campionato, battendo l’Osasuna per 4-2, e in cui il pubblico che non ha certo riempito gli spalti si
http://www.calcioweb.eu/2013/06/addio-a-mourinho-tifosi-del-real-divisi-tra-fischi-e-cori/60421/
2013-06-02 09:57:02
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/04/mourinho1.jpg
addio Mourinho,Mourinho,mourinho real,mourinho real madrid,Mourinho tifori real madrid,Mourinho tifosi,real,real madrid,real madrid osasuna
In evidenza
Torna alla Home