Caso Ultras: la consuetudine non è giustizia! Milan-Udinese a porte aperte è una vergogna

tifosi milan“Napoli merda, Napoli colera, sei la vergogna dell’Italia intera…” più altri insulti gratuiti del tipo: “Lavatevi!” piuttosto che “Bruciateli” sono cose che si dicono nei campi da 40 anni. Questa è la voce delle “curve”, i grandissimi tifosi, super supporters che quando cantano che “Non può esistere un nero italiano” oppure rivolgono i “Buu” ai giocatori di colore non fanno razzismo.

Il coro è cantato dagli ultras di tutta Italia da più di 40 anni? E con ciò??????????? La consuetudine non è giustizia e niente è peggio delle usanze per far convincere la gente di essere nella retta via. Non importa se sono passati 40 anni e prima non sono stati presi provvedimenti. Meglio tardi che mai! La verità è che le società sono in balìa delle curve e non hanno preso affatto posizione riguardo questa vergognosa vicenda, conclusasi, come troppo spesso in questo paese a “tarallucci e vino”. Non è possibile che un “tifoso” debba andare allo stadio ad insultare gli avversari, in maniera razzista, perchè di quello si tratta indiscutibilmente, piuttosto che per incitare i propri colori. Non è ammissibile, nè giustificabile.

Siamo pienamente d’accordo con chi dice che chiudere un intero stadio non sarebbe stato giusto nei confronti di chi quei cori non li ha mai cantati, nè ha esposto quei vergognosi striscioni. La soluzione l’aveva trovata un uomo che nel calcio italiano ci sta da poco tempo, ma sembra averci capito più di tutti gli altri. Parliamo di Rudi Garcia, l’allenatore che è in testa al campionato. In tempi non sospetti il francese disse: “Le partite di calcio sono piene di telecamere. Si individuino i responsabili di questi cori vergognosi e non li si faccia più entrare allo stadio. Non viene penalizzata la gente per bene ed è la soluzione più adatta. Negli altri paesi funziona così”.

Ed invece noi cosa facciamo? Facciamo un ulteriore passo indietro, riaprendo lo stadio a tutti, compresi coloro che si spacciano per tifosi, prontissimi a riproporre qugli pseudo-cori. Complimenti Italia.

  13:11 13.10.13
Condividi
article
71351
CalcioWeb
Caso Ultras: la consuetudine non è giustizia! Milan-Udinese a porte aperte è una vergogna
“Napoli merda, Napoli colera, sei la vergogna dell’Italia intera…” più altri insulti gratuiti del tipo: “Lavatevi!” piuttosto che “Bruciateli” sono cose che si dicono nei campi da 40 anni. Questa è la voce delle “curve”, i grandissimi tifosi, super supporters che quando cantano che “Non può esistere un nero italiano” oppure rivolgono i “Buu” ai giocatori
http://www.calcioweb.eu/2013/10/caso-ultras-la-consuetudine-non-e-giustizia-milan-udinese-a-porte-aperte-e-una-vergogna/71351/
2013-10-13 13:11:34
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/tifosi-milan1.jpg
Caso ultras,chiusa curva Milan,cori razzisti,cori tifosi,cori ultras,cori ultrasà,Curva Milan chiusa,curve chiuse,Curve Milan Chiusa,discriminazione territoriale,garcia roma,Garcia sulle curve,milan-udinese,Milan-Udinese porte aperte,Milan-udinese porte chiuse,Napoli merda,Napoli merda napoli colera,razzismo negli stadi,Roma garcia,rudi garcia,tifosi,tifosi su cori
Editoriali
Torna alla Home