Cori contro i napoletani: tifosi di Milan e Udinese insistono con le provocazioni

tifosi milanQuando erano passati quindici minuti dall’inizio del match contro l’Udinese dalla Curva Sud, il settore di San Siro tradizionalmente occupato dalla tifoseria più accesa del Milan si sono alzati in due distinte occasioni cori contro  i napoletani (“Noi non siamo napoletani” e “Senti che puzza scappano anche i cani...”). Il Giudice Sportivo, per un episodio analogo verificatosi durante la partita che i rossoneri avevano giocato a Torino contro la Juventus, aveva disposto la chiusura del Meazza proprio per la sfida contro i friulani. Un verdetto che era stato successivamente sospeso dalla Corte di Giustizia della Federcalcio in attesa, come poi è avvenuto, che l’impianto normativo sulla discriminazione territoriale fosse modificato. Gli ultras del Milan questa volta hanno aggiunto Maradona ai destinatari degli insulti. Lo speaker dello stadio è interventuto per sollecitare “il pubblico ad astenersi da cori e comportamenti che possono determinare la sospensione della partita”. La risposta non si è fatta attendere ed è arrivata dai sostenitori dell’Udinese che hanno intonato il coro “Noi non siamo napoletani”. Nella Curva Sud del Milan, tra l’altro, è stato esibito uno striscione che conteneva la seguente frase: “Calcio spezzatino, caro biglietto, tessera del tifoso, trafile in banca, stadi fatiscenti, biglietti nominali, limitazioni regionali, tornelli, sfottò censurati, tamburi e megafoni vietati: eh già, gli stadi sono vuoti proprio per colpa degli ultras”. Su un secondo striscione, mostrato durante il secondo tempo, era scritto: “Crisi economica e parlamentare…ma è dei cori che l’Italia si deve preoccupare??!”La società di via Turati, tuttavia, stavolta ha deciso di prendere le distanze ed assumere provvedimenti che isolino i responsabili. Ad annunciarlo è lo stesso Adriano Galliani, Amministratore Delegato del club rossonero: “Noi segmenteremo la Curva perchè i cori arrivano sempre da un segmento particolare. Mi auguro e spero che non si ritorni alla chiusura della Curva. Non sta a me giudicare, c’è un giudice sportivo ed eventuali gradi di appello. Intanto stasera abbiamo giocato con uno stadio caloroso, consono. Chiudere gli stadi è davvero un peccato, già sono brutti e vecchi. Non credo che una società possa essere continuamente punita se 50-60 persone continuano a fare cori. Noi non sappiamo cosa fare”.

  09:52 20.10.13
Condividi
article
72056
CalcioWeb
Cori contro i napoletani: tifosi di Milan e Udinese insistono con le provocazioni
Quando erano passati quindici minuti dall’inizio del match contro l’Udinese dalla Curva Sud, il settore di San Siro tradizionalmente occupato dalla tifoseria più accesa del Milan si sono alzati in due distinte occasioni cori contro  i napoletani (“Noi non siamo napoletani” e “Senti che puzza scappano anche i cani...”). Il Giudice Sportivo, per un episodio
http://www.calcioweb.eu/2013/10/cori-contro-i-napoletani-tifosi-di-milan-e-udinese-insistono-con-le-provocazioni/72056/
2013-10-20 09:52:12
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/tifosi-milan1.jpg
adriano galliani su cori di discriminazione territoriale,cori contro i napoletani,cori tifosi del milan contro napoletani,cori tifosi udinese contro napoletani,milan-udinese
Milan
Torna alla Home