Pierpaolo Marino a muso duro: “Basta con organismi antichi, il calcio non è al passo coi tempi!”

pier paolo marino atalantaPierpaolo Marino, direttore generale dell’Atalanta, in occasione delllo sponsor meeting del club nerazzurro, ha sollecitato drastici cambiamenti nella gestione del calcio e nell’approccio alla tecnologia da parte dei vertici del football. “Il calcio – si è lamentato – è un’industria che va a passo di lumaca. Servono novità regolamentari, non è possibile che nel 2013 si assistano a gol fantasma come è accaduto in Germania settimana scorsa. Non siamo al passo con i tempi. Tutto dipende da un organismo antico come l’International Board. Oggi non si riesce ancora a stabilire se un gol è valido o no. Si continuano ad aumentare gli arbitri, quando si potrebbero utilizzare sistemi che all’Udinese sperimentammo già nel 2003. Ricordo che la Fifa non volle nemmeno prendere in considerazione i risultati dei test”. “Per fortuna – è la nota lieta sottolineata dal dg della società orobica – in Italia abbiamo un manager moderno come Abete, che però in sede Fifa può fare ben poco. Purtroppo vige la regola secondo cui ogni Paese ha diritto a un voto, indipendentemente dal peso del suo movimento calcistico. Ma così non si può più andare avanti, serve una nuova governance”. E tuttavia, “il calcio è uno dei pochi settori non in recessione. Nonostante gli scenari non siano esaltanti, la serie A sta trattando per i diritti televisivi 2015-18 e i segnali sono senz’altro positivi”. Il dirigente nerazzurro si è poi soffermato sull’andamento del campionato: “Per ora la classifica non rispecchia i reali valori : per fare un esempio, non credo che il Milan rimanga indietro ancora a lungo, specialmente dopo la bella prestazione contro il Barcellona”. Quanto all’Atalanta, il direttore generale è fiducioso perché ha notato “nuovamente gli occhi della tigre nei giocatori, dopo un avvio in cui avevamo smarrito i nostri valori. Ora invece abbiamo recuperato quella forza che ci aveva permesso in passato di superare momenti durissimi, come quando ci arrestavano i giocatori due giorni prima delle sfide salvezza. Per questo l’Atalanta non si pone limiti, perchè la gente ha il diritto di sognare. L’obiettivo resta in ogni caso la salvezza, anche se noi sappiamo di poter fare molto di più. Ci siamo guardati in faccia e il gruppo ha ritrovato le caratteristiche che negli ultimi anni ci hanno permesso di salvarci nonostante le penalizzazioni. E le tre vittorie di fila non sono casuali. L’importante adesso è mantenere questo spirito fino alla fine”.

  16:12 24.10.13
Condividi
article
72540
CalcioWeb
Pierpaolo Marino a muso duro: “Basta con organismi antichi, il calcio non è al passo coi tempi!”
Pierpaolo Marino, direttore generale dell’Atalanta, in occasione delllo sponsor meeting del club nerazzurro, ha sollecitato drastici cambiamenti nella gestione del calcio e nell’approccio alla tecnologia da parte dei vertici del football. “Il calcio – si è lamentato – è un’industria che va a passo di lumaca. Servono novità regolamentari, non è possibile che nel 2013
http://www.calcioweb.eu/2013/10/pierpaolo-marino-a-muso-duro-basta-con-organismi-antichi-il-calcio-non-e-al-passo-coi-tempi/72540/
2013-10-24 16:12:13
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2012/11/pier-paolo-marino-atalanta.jpg
marino atalanta su tecnologia nel calcio,pierpaolo marino direttore generale atalanta
Atalanta
Torna alla Home