Brasile 2014, il pensiero di Cesare Prandelli: “Leviamoci dalla testa che siamo i migliori!”

Cesare PrandelliQuando mancano ormai meno di sei mesi all’inizio dei Mondiali in Brasile, Cesare Prandelli, approfittando di un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, fa il punto della situazione e indica quali possono essere gli obiettivi realistici della Nazionale italiana. “In Italia ci sono 60 milioni di Commissari Tecnici. Se sbaglierò una formazione, mi salteranno addosso. Se andrà bene, saliranno tutti sul carro: nessun problema, accoglierò chiunque, al massimo -ironizza il CT azzurro- ci stringeremo un po’”. Il selezionatore della Nazionale rivela poi un curioso retroscea:  “Quando diventai commissario tecnico un amico mi disse: “Lo sai che c.t. vuol dire ca…i tuoi?” Aveva ragione”. Questa la griglia di partenza della competizione iridata secondo Prandelli: “Brasile, Argentina, Germania e Spagna sono le Nazionali favorite. Dietro ci sono sei-sette squadre, tra le quali l’Italia. Leviamoci dalla testa l’idea che siamo i più forti, i più belli e i più bravi. Non lo siamo. Non siamo più i migliori, ma possiamo battere i migliori, a patto che ci si comporti in un certo modo, con spirito di gruppo”.

  12:17 28.12.13
Condividi
article
78120
CalcioWeb
Brasile 2014, il pensiero di Cesare Prandelli: “Leviamoci dalla testa che siamo i migliori!”
Quando mancano ormai meno di sei mesi all’inizio dei Mondiali in Brasile, Cesare Prandelli, approfittando di un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, fa il punto della situazione e indica quali possono essere gli obiettivi realistici della Nazionale italiana. “In Italia ci sono 60 milioni di Commissari Tecnici. Se sbaglierò una formazione, mi salteranno addosso. Se
http://www.calcioweb.eu/2013/12/brasile-2014-il-pensiero-di-cesare-prandelli-leviamoci-dalla-testa-che-siamo-i-migliori/78120/
2013-12-28 12:17:31
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/10/Prandelli.jpg
Cesare Prandelli
In evidenza
Torna alla Home