Calciopoli, Racalbuto in una intercettazione clamorosa: “Nel dubbio fischiavo contro la Juve!”

ELEZIONI:LUCIANO MOGGI SARA' CANDIDATO ALLA CAMERAE’ atteso per oggi il verdetto del processo d’Appello su Calciopoli che si è celebrato a Napoli. Una sentenza che arriverà solo poche ore dopo la pubblicazione di una conversazione telefonica intercettata ed i cui protagonisiti sono Leonardo Meani, addetto agli arbitri del Milan, e l’arbitro Salvatore Racalbuto. Un episodio venuto alla luce grazie a Nicola Penta, consulente degli avvocati di Luciano Moggi. Oggetto del dialogo è la partita Roma-Juventus che era stata giocata il 5 marzo 2005 e vinta 2-1 dalla squadra bianconera. Le due reti che regalarono il successo agli ospiti, firmate da Cannavaro e Del Piero, scaturirono entrambe da errori del direttore di gara, lo stesso Racalbuto, che a seguito degli abbagli presi nell’occasione fu sospeso per nove gare. Un andamento della sfida che lasciava pensare come si trattasse di una partita truccata da Luciano Moggi. Una conclusione che, tuttavia, collide con il contenuto della telefonata in oggetto. Meani contesta all’arbitro gli sbagli commessi durante l’incontro dell’Olimpico ed il “fischietto” gli risponde in modo  inatteso.

Racalbuto: “E’ finito, è finito tutto Leo. Lui mi ha mandato a putt… la partita, capito?”. Il personaggio cui si fa riferimento è Pisacreta, l’assistente responsabile delle topiche in oggetto e che avevano permesso alla Juventus di aggiudicarsi la partita.

Racalbuto: “Ma tu non hai idea che ambiente c’era, Leo, anche quando siamo arrivati. Già c’era un muro non si riusciva a passare. Insulti, un casino pazzesco. La squadra della Roma che hanno preso a calci e pugni perché non gli sembrava il pullman della Roma… cioè l’ambiente era troppo ostile. Io sono convinto al 100% che chiunque avesse fatto questa partita sarebbe andato nei casini, chiunque andava nella merda, chiunque! Leo credimi…. Poi Pisacreta non me l’ha mandata nella merda, di più!”. Meani: “Ma che ca… ha combinato ‘sto ragazzo? Cosa gli è successo? Di solito non fa quegli errori, è uno bravo”.

Meani: “Il problema grave è che ti buttano tutte le colpe a te”. Racalbuto: “Esatto, chi gli dice niente a Pisacreta. E’ tutta colpa mia!”. Meani: “Hai sentito il Processo del Lunedì?”. Racalbuto: “No, ho cercato di staccare e non ascoltare”. Meani: “Adesso inizieranno a dirti che in Serie A non puoi più andare…”. Racalbuto: “Esatto, che c’hai un dubbio?”. Meani: “E i giornalisti ti ammazzano… Non hai visto che hanno attaccato anche me? Non hai letto?”. Meani: “Adesso non voglio fare l’uccello del malaugurio, ma a te la Serie A fino alla fine dell’anno non te la fanno più fare…”. Racalbuto: “Io torno ad arbitrare dopo Pasqua! Vedrai…”. Meani: “Anche perché la campagna mediatica è stata mostruosa, il Corriere dello Sport ti ha ammazzato… E non è colpa tua, ma tutta colpa di Pisacreta”.

La chiave della telefonata è in uno scambio successivo da cui si evince che i gol della Juventus sono stati viziati da sviste commesse in buona fede. Racalbuto ammette, addirittura, che se avesse avuto dubbi in merito non si sarebbe posto il problema di penalizzare la formazione bianconera.

Meani: “Comunque rivedendo le immagini potevi cacciare fuori Dacourt…”
Racalbuto: “Ma come facevi? Tu da dove la vedo io, da dietro vedi il giocatore che entra in scivolata e fa lo sgambetto”
Meani “Detto tra noi, anche Totti… un deficiente”
Racalbuto: “Quello che ha mandato a put… la maggior parte delle cose è lui. Era lui che a ogni intervento veniva a rompere le palle: il gol in fuori gioco, il gol in fuori gioco.. E aizzava gli altri”
….
Meani: “E come ha fatto (Pisacreta, ndr) a non vedere che il piede era fuori area? (si riferisce al rigore concesso alla Juventus, ndr)”
Racalbuto: “Ma guarda, in campo ero convinto al 100% che il fallo è dentro, ma convinto al 100%, non avevo il minimo dubbio. Ma secondo te se avevo il minimo dubbio davo il rigore? Secondo te se avevo il dubbio, dopo che avevo sentito che il gol era in fuorigioco? Ma stiamo scherzando? Se avevo un minino, tipo convinto al 99% per me era fuori area… Al minimo dubbio non avrei concesso il rigore”.

 

  10:15 17.12.13
Condividi
article
77332
CalcioWeb
Calciopoli, Racalbuto in una intercettazione clamorosa: “Nel dubbio fischiavo contro la Juve!”
E’ atteso per oggi il verdetto del processo d’Appello su Calciopoli che si è celebrato a Napoli. Una sentenza che arriverà solo poche ore dopo la pubblicazione di una conversazione telefonica intercettata ed i cui protagonisiti sono Leonardo Meani, addetto agli arbitri del Milan, e l’arbitro Salvatore Racalbuto. Un episodio venuto alla luce grazie a
http://www.calcioweb.eu/2013/12/calciopoli-racalbuto-in-una-intercettazione-clamorosa-nel-dubbio-fischiavo-contro-la-juve/77332/
2013-12-17 10:15:25
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/01/moggi.jpg
Luciano Moggi
In evidenza
Torna alla Home