Attento Milan, guai a sottovalutare l’Atletico di Simeone

simeone

Poco fa il sorteggio effettuato a Nyon, ha decretato l’Atletico Madrid come avversario del Milan nei prossimi ottavi di finale di Champions League. D’istinto, qualcuno ha pensato che non potesse esservi avversario più morbido da affrontare: che errore! Sia chiaro, a questo punto della stagione un po’ tutti gli avversari sono particolarmente ostici, ma guai a sottovalutare l’Atletico. Vi spieghiamo perchè.

C’è un allenatore, in Spagna, che sta scrivendo pagine di calcio belle, intense ed ammirevoli: un allenatore che noi italiani conosciamo bene e che risponde al nome di Diego Pablo Simeone. Che meraviglia il suo Atletico Madrid, diverso giocoforza dai multimilionari Barça del Tata Martino e dal Real Madrid di Carletto Ancelotti, e proprio per questo unico nel suo genere. Nell’estate scorsa, al momento della cessione del bomber per eccellenza Radamel Falcao, il partito dei catastofisti si era sparso a macchia d’olio: l’Atletico, secondo i più, sarebbe stato destinato ad un futuro mediocre. Non sapevano, costoro, che l’oro dei ‘colchoneros’ non era il pur fenomenale colombiano, bensì il ‘Cholo’ Simeone, uno che ha plasmato la squadra a sua immagine e somiglianza per quel che riguarda l’aspetto caratteriale, ma che le ha anche saputo dare un’identità tattica ben precisa, per nulla banale, per nulla scontata. “La squadra è più importante di ogni singolo giocatore” ripete sempre Simeone: dogma perfetto del suo essere così concretamente allenatore.

Ed è grazie a tutto questo che quelli che erano presunti gregari o giù di lì, sono adesso tra i calciatori più seguiti d’Europa: prendiamo Diego Costa, attaccante devastante che la nazionale spagnola ha arruolato, strappandolo al Brasile, suo paese natìo. Fino a poco tempo fa questo ragazzo era una sorta di signor nessuno, adesso attaccante completo, capace di fare la prima e la seconda punta, potente ma dotato di eccellente tecnica e con ottimo fiuto del goal. Oppure Arda Turan, esterno mancino che possiede fantasia, corsa e parecchia grint,abile anche nel fare goal, con quel numero 10 sulle spalle, dalla stagione in corso, a responsabilizzarlo ancora di più. E che dire dell’esterno mancino Filipe Luis, brasiliano, tra i migliori interpreti del ruolo in tutto il mondo?

Tutto torna: se questi singoli stanno rendendo così bene il merito è del grande condottiero, Diego Pablo Simeone, uno che guarda ai fatti, che non solleva mai i piedi da terra, che lotta e magari vince senza fare proclami. Da quando ha iniziato la carriera di allenatore, la sua bacheca conta due campionati argentini (un ‘Apertura’ e un ‘Clausura’), un’Europa League, una Coppa di Spagna ed una Supercoppa Europea. Lo abbiamo avuto anche in Italia, prima come giocatore (Pisa, Inter e Lazio) e quindi come allenatore: a Catania ci è rimasto solo sei mesi, lasciando un ricordo indelebile. Un ricordo fatto di un tredicesimo posto al sapor di miracolo, per via di quella salvezza ottenuta con due turni di anticipo e del derby contro il Palermo vinto per 4 a 0. Il presente si chiama Atletico Madrid, primo insieme al Barcellona nella Liga e qualificatosi agli ottavi di Champions League con 16 punti su 18 disponibili. Fatti, non parole.

  13:20 16.12.13
Condividi
article
70351
CalcioWeb
Attento Milan, guai a sottovalutare l’Atletico di Simeone
Poco fa il sorteggio effettuato a Nyon, ha decretato l’Atletico Madrid come avversario del Milan nei prossimi ottavi di finale di Champions League. D’istinto, qualcuno ha pensato che non potesse esservi avversario più morbido da affrontare: che errore! Sia chiaro, a questo punto della stagione un po’ tutti gli avversari sono particolarmente ostici, ma guai
http://www.calcioweb.eu/2013/12/loro-della-madrid-biancorossa-diego-pablo-simeone/70351/
2013-12-16 13:20:54
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/10/simeone.jpg
arda turan,atletico madrid,diego costa,diego pablo simeone,diego simeone,Filipe Luis,Milan,Milan Champions League,ottavi di finale Champions League,simeone,simeone catania
Champions League
Torna alla Home