Champions League: allo United non basta il cuore, Bayern meritatamente in semifinale

bayernNon è stato il massacro, in termini di goal, che molti pensavano alla vigilia, decisamente no: il Manchester United ha fatto il possibile per cercare di ostacolare il Bayern Monaco, dopo l’1-1 dell’andata. Alla fine, però, ha prevalso la netta superiorità di Muller e compagni e, a conti fatti, è giusto così: i 24 tiri di Ribery e compagni, a fronte dei soli 5 degli avversari, rendono bene l’idea. Dispiace per il Manchester United, che ci ha messo cuore ed anima, apparendo ben altra squadra rispetto a quella vista quest’anno in Premier League: il risultato finale, però, ci racconta di una vittoria dei tedeschi col risultato di 3-1. L’assenza di Van Persie, però, alla fine ha pesato troppo, con Welbeck che non ha mai convinto ed un Rooney irriconoscibile e sciupone, vero flop player del match.

I ritmi della partita sono stati molto intensi e, sin dal fischio d’inizio, è stato chiaro che nessuna delle due squadre avrebbe allentato la presa. Nei primi venti minuti di gioco nessuna occasione degna di nota, solo qualche fallo di troppo, con Webb che ha deciso di evitare l’utilizzo di cartellini così presto, ed il Bayern che ha subito preso in mano il pallino di gioco. Il primo tiro realmente pericoloso porta la firma di Franck Ribery che, al 28′, fa partire un sinistro che si spegne però a lato della porta difesa da De Gea. Sino a fine primo tempo continua così, con il Bayern Monaco impegnato a fare la partita, lo United ad opporre degna resistenza ed il risultato che non si sblocca.

Stessa piega sembra prendere il secondo tempo fino a quando, al 57′, Evra fa partire un bolide mancino che si insacca sotto l’incrocio dei pali: il tabellone indica 0-1, tra l’incredulità generale. La gioia del francese e dei compagni di squadra è incontenibile, si accarezza il sogno di poter compiere l’impresa. Sogno, però, che dura pochissimo: giusto due minuti, il tempo necessario al Bayern di arrivare al pareggio con un colpo di testa di Mandzukic nell’area piccola, ben assistito da Ribery, ma colpevolmente lasciato libero di concludere a rete. Poco dopo lo United ha la chance di riportarsi in avanti, con Welbeck che smarca Rooney davanti a Neuer: l’attaccante fallisce però completamente la conclusione, e l’Allianz Arena tira un sospiro di sollievo.

Da lì in poi, il Bayern torna a giocare ai livelli che gli competono, e lo United crolla inesorabilmente sotto i suoi colpi. Al 68′ arriva infatti il vantaggio dei padroni di casa, con un tocco sottomisura di Muller. Il colpo del ko definitivo giunge invece al 76′ e porta la firma di Robben che, dopo un’iniziativa personale, fa partire un tiro dal limite dell’area di rigore che si insacca all’angolo dell’area avversaria con chirurgica precisione. Moyes a quel punto mette dentro anche Januzaj, sperando di poter ribaltare la situazione. Le cose, però, sono troppo evidenti: il Bayern Monaco porta a casa un successo meritato, guadagandosi l’accesso alle semifinali. Le sensazioni non cambiano: gli uomini di Guardiola sembrano essere nettamente i favoriti nella conquista della Champions League, alzi la mano chi la pensa diversamente.

  22:34 09.04.14
Condividi
article
87220
CalcioWeb
Champions League: allo United non basta il cuore, Bayern meritatamente in semifinale
Non è stato il massacro, in termini di goal, che molti pensavano alla vigilia, decisamente no: il Manchester United ha fatto il possibile per cercare di ostacolare il Bayern Monaco, dopo l’1-1 dell’andata. Alla fine, però, ha prevalso la netta superiorità di Muller e compagni e, a conti fatti, è giusto così: i 24 tiri
http://www.calcioweb.eu/2014/04/champions-league-allo-united-non-basta-il-cuore-bayern-meritatamente-in-semifinale/87220/
2014-04-09 22:34:59
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2014/04/bayern.jpg
Bayern Monaco,bayern monaco manchester united,Champions League,Evra,manchester united,manchester united bayern monaco,mandzukic,muller,rooney,welbeck
Champions League
Torna alla Home