Iscrizione ai campionati, nuove regole: “serie A a 18 squadre, è la scelta migliore”

tommasi-damiano2L’Associazione Calciatori auspica che ci siano regole più rigide legate all’iscrizione delle squadre ai campionati professionistici, per evitare che si ripetano fallimenti o difficoltà nel corso del campionato, come nei recenti casi di Bari e Siena. “Il prossimo anno ci vorrà ancora più rigore. Anche a costo di perdere dei posti di lavoro vorremmo che il calcio avesse più solidità economica e regolarità“, ha spiegato il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi al termine dell’Assemblea generale dell’Associazione che questo pomeriggio si è tenuta a Milano. Proprio per questo, Tommasi si è detto favorevole alla riduzione del campionato di Serie A a 18 squadre. “Per noi – ha spiegato Tommasiè una scelta condivisibile sia per garantire la solidità delle squadre sia dal punto di vista sportivo” perché, ha spiegato, con l’attuale composizione del campionato è difficile trovare dei momenti per disputare le partite di recupero. Tommasi ha poi aggiunto che “sulle norme di iscrizione per l’anno prossimo – continua il presidente dell’Aic – dobbiamo cercare di non essere troppo rigorosi e dal lato opposto di non essere di manica troppo larga. Conforta che in Lega Pro nessuno abbia saltato i pagamenti, vedremo se riusciranno tutte a iscriversi al prossimo campionato. Nell’anno in cui ci sono state norme meno stringenti sono saltate ventuno società professionistiche, il rischio che si corre è che qualcuno rimanga fuori. Serve equilibrio“.
Nella riunione di oggi, alla quale hanno preso parte anche Amelia, Donadel, Gastaldello, Ranocchia e l’attuale consigliere Simone Farina (celebre per aver denunciato una combine nel 2011), si é discusso anche dei risultati raccolti dall’Osservatorio sugli atti di violenza subiti dai calciatori. “Presenteremo a breve un report – ha spiegato Tommasiche vuole essere un faro sulle situazioni critiche al momento presenti. Un terzo delle intimidazioni riguarda il mondo dilettantistico, oltre il 50% dai sostenitori della propria squadra” non di quella avversaria. Tommasi ha tenuto a sottolineare che di recente si è parlato molto degli episodi di intimidazione messi in atto dai tifosi della Nocerina in occasione del derby con la Salernitana ma che “non si tratta di un caso isolato e bisogna lavorare perché vengano a galla episodi più nascosti. Bisogna cambiare l’assuefazione a questi episodi“. Tommasi ha annunciato infine che domani l’Aic presenterà a Bergamo un’iniziativa in ricordo di Pier Mario Morosini morto nel 2012 durante una partita di calcio a Pescara.

  19:26 28.04.14
Condividi
article
89346
CalcioWeb
Iscrizione ai campionati, nuove regole: “serie A a 18 squadre, è la scelta migliore”
L’Associazione Calciatori auspica che ci siano regole più rigide legate all’iscrizione delle squadre ai campionati professionistici, per evitare che si ripetano fallimenti o difficoltà nel corso del campionato, come nei recenti casi di Bari e Siena. “Il prossimo anno ci vorrà ancora più rigore. Anche a costo di perdere dei posti di lavoro vorremmo che
http://www.calcioweb.eu/2014/04/iscrizione-campionati-nuove-regole-serie-18-squadre-scelta-migliore/89346/
2014-04-28 19:26:17
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2012/08/tommasi-damiano2.jpg
damiano tommasi,Damiano Tommasi serie a,iscrizione,iscrizioni
In evidenza
Torna alla Home