Latina e Crotone inarrestabili: la Serie A è un obiettivo concreto

latina crotoneA guardare la classifica in Serie B, c’è di che rimanere piacevolmente sorpresi. Chi, ad inizio anno, avrebbe pensato ad un Latina posizionato alle spalle della capolista? E chi avrebbe immaginato il Crotone in piena corsa playoff? Nessuno, visto che entrambe erano, dai più, considerate delle candidate alla salvezza. Ed invece eccole qui, impegnate a sognare una promozione che, a questo punto, diventa obiettivo concreto. Per i pochi che non lo sapessero, va puntualizzato come il Latina sia una neopromossa, mentre il Crotone aveva chiuso lo scorso campionato al dodicesimo posto in classifica, senza impressionare.

Ben altra musica quest’anno, con Drago che è finalmente riuscito a dare la giusta impronta tattica alla sua squadra. E dire che il campionato dei calabresi era iniziato male, con due sconfitte ed un pareggio nelle prime tre partite, con 9 goal subiti e 5 segnati. Poi la ripresa, segnata dal ritmo incalzante dettato da alcuni giovani di indiscusso valore: dal portiere Gomis al difensore centrale Dezi, passando per Crisetig, eterna promessa del vivaio dell’Inter, che sta finalmente mantenendo le attese, e per l’attaccante Pettinari. Senza dimenticare, ovviamente, il vero gioiello di famiglia, Federico Bernardeschi, arrivato in prestito dalla Fiorentina per miracol mostrare: sin qui, per lui, 31 partite giocate, 9 goal segnati (capocannoniere della squadra) e 5 assist, con tanto di chiamata ricevuta da Cesare Prandelli per effettuare lo stage con la nazionale italiana. Se consideriamo che parliamo di un ventenne, è impossibile non pronosticargli un futuro radioso. Al momento il Crotone occupa il quarto posto in classifica, con all’attivo ben 55 punti, appena 1 in meno dell’Empoli, che avrebbe dovuto ammazzare il campionato. A sette giornate dalla fine, a meno di un improvviso cedimento, è difficile non pensare ai playoff.

Ed ancora più complicato è pensare che possa mancarli il Latina che, se il campionato terminasse oggi, accederebbe direttamente in Serie A, senza neppure bisogno di giocare gli spareggi. La classifica parla chiaro, e ci racconta di un Latina secondo in classifica a quota 57 punti, grazie alla strepitosa vittoria conquistata ieri in quel di Bari, ed al contemporaneo cedimento dell’Empoli, sconfitto a Lanciano. Trattasi, questa, della prima volta per il club laziale in Serie B: la storia promozione ottenuta la scorso anno dalla Lega Pro, ha infatti regalato ai nerazzurri la possibilità di disputare il primo campionato cadetto della sua vita. E se era risaputo che dietro c’era una dirigenza preparata ed una discreta disponibilità economica, pensare ad un simile exploit già qest’anno era esercizio che neppure i più ottimisti del caso avrebbero fatto.

Ed invece il Latina ha stupito tutti, con il giusto mix di gioventù ed esperienza e, soprattutto, un allenatore come Roberto Breda, capace di ridare fiducia all’ambiente dopo un inizio stentato. Fino al suo arrivo, il Latina aveva collezionato 1 misero punto in 3 partite. E l’inizio dello stesso Breda non era stato particolarmente positivo, come dimostrano i 3 pareggi in altrettanti incontri. Poi, il cambio di marcia, coinciso con la vittoria casalinga contro il Brescia, firmata da quelli che sono forse i due maggiori emblemi di questa squadra: il trentacinquenne Stefano Morrone, con un passato importante in Serie A, e l’attaccante Jonathas, della scuderia di Raiola, reduce da esperienze poco esaltanti con le maglie di Pescara e Torino nella massima serie.

Il brasiliano, che nella categoria dei cadetti ci sapesse fare lo aveva già dimostrato, due anni fa, a Brescia. Si sta confermando a Latina, dove si augurano di poter avere, già l’anno prossimo, riprova che saprà rifarsi anche in Serie A. Non sarà facilissimo perchè, aldilà dell’attuale classifica, l’Empoli sembra comunque favorito nella corsa alla promozione diretta e, in quel caso, saranno i playoff a dover dire la propria. Nel frattempo a Latina il morale ed alle stelle, e si sogna in grande, proprio come a Crotone. E’ giusto così, perchè i risultati parlano chiaro e ci dicono che siamo di fronte a due delle migliori squadre del campionato. In bocca al lupo ad entrambe.

  11:36 18.04.14
Condividi
article
88200
CalcioWeb
Latina e Crotone inarrestabili: la Serie A è un obiettivo concreto
A guardare la classifica in Serie B, c’è di che rimanere piacevolmente sorpresi. Chi, ad inizio anno, avrebbe pensato ad un Latina posizionato alle spalle della capolista? E chi avrebbe immaginato il Crotone in piena corsa playoff? Nessuno, visto che entrambe erano, dai più, considerate delle candidate alla salvezza. Ed invece eccole qui, impegnate a
http://www.calcioweb.eu/2014/04/latina-crotone-inarrestabili-serie-obiettivo-concreto/88200/
2014-04-18 11:36:15
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2014/04/latina-crotone.jpg
Bernardeschi,Crotone,Serie B
Editoriali
Torna alla Home