Fiorentina: Rossi dal 1′ minuto, Gomez convocato

rossiGiuseppe Rossi in campo dal primo minuto, Mario Gomez in panchina: ecco le novità della Fiorentina attesa domani sera al Franchi all’ultimo impegno stagionale, contro un Torino a caccia di una vittoria che lo proietterebbe in Europa. ”Su Pepito ci sto pensando, vediamo come sta” ha confermato Vincenzo Montella che così schiererebbe l’attaccante tra gli undici titolari per la prima volta dall’infortunio subito il 5 gennaio scorso durante il derby con il Livorno. Soprattutto però al tecnico viola, oltre alle puntualizzazioni sul suo futuro all’indomani dell’annuncio di riconferma da parte del presidente esecutivo del club Mario Cognigni, preme evidenziare un aspetto della partita di domani, la 55/a della stagione per la sua squadra: ”Abbiamo una grande responsabilità, ci teniamo a fare bene e ad onorare fino in fondo il campionato, anche nel rispetto dei valori da sempre espressi dalla mia società”. Un concetto per rispondere agli inviti alla correttezza e alla sportività lanciati in questi giorni dal Parma e dal Milan coinvolti pure loro nella lotta per l’ultimo piazzamento europeo rimasto disponibile. A tenere banco però c’è anche inevitabilmente la posizione di Montella dopo le richieste di rinforzi e chiarezza sul progetto avanzate nei giorni scorsi. ”Cognigni ha detto che resto al 100% ma se è così è perché lo voglio io forse più della società. Se avessi voluto andarmene avrei scelto altre strategie: nel mio contratto c’è una clausola rescissoria di circa 6 milioni, non so precisamente quando scade ma può decadere automaticamente se l’allenatore è scontento. E’ cosa concordata fra gentiluomini quali sono i Della Valle e mi ritengo io”. Quindi ha aggiunto: ”Mi sento molto stimato a Firenze, anche dalla società nonostante qualche battuta. Non fosse così, per come sono fatto, non esiterei a rompere il contratto e stare un anno a casa”. Poi, in attesa dell’arrivo domani di Andrea Della Valle, ha replicato a Cognigni: ”Ha detto che le mie esternazioni sono legittime ma sbagliate nei tempi e nei modi? Non credo di aver sbagliato, che cosa fare per migliorare la squadra l’ho detto prima di tutti alla società ritenendolo un mio diritto/dovere. Quanto ai tempi ho la presunzione di conoscere più di tutti la mia squadra ed ero sicuro che avrebbe raggiunto il 4¸ posto. Le voci su Milan e Juve? Nessun contatto, però non avrei parlato come ho fatto sapendo che avrei generato tutto questo caos”. Domani non sarà con tutta probabilità l’ultima gara viola di Montella ma potrebbe esserlo per Cuadrado, il giocatore più richiesto della squadra: ”Non voglio pensarci, certo si tratta di un elemento importante, che può crescere ancora. E da allenatore spero che resti anche se dipende da tante cose, dall’Udinese e dalle sue aspirazioni”.

  19:38 17.05.14
Condividi
article
92748
CalcioWeb
Fiorentina: Rossi dal 1′ minuto, Gomez convocato
Giuseppe Rossi in campo dal primo minuto, Mario Gomez in panchina: ecco le novità della Fiorentina attesa domani sera al Franchi all’ultimo impegno stagionale, contro un Torino a caccia di una vittoria che lo proietterebbe in Europa. ”Su Pepito ci sto pensando, vediamo come sta” ha confermato Vincenzo Montella che così schiererebbe l’attaccante tra gli
http://www.calcioweb.eu/2014/05/fiorentina-rossi-dal-1-minuto-gomez-convocato/92748/
2014-05-17 19:38:53
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2014/03/rossi.jpg
gomez,rossi,rossi fiorentina
Fiorentina
Torna alla Home