Jorginho entusiasta: “Napoli e’ stata l’emozione piu’ bella della mia vita”

jorginho“Napoli e’ stata l’emozione piu’ bella della mia vita”. Jorginho racconta la sua prima stagione in azzurro in esclusiva per il sito ufficiale. Cinque mesi tutti d’un fiato che hanno scandito l’escalation del centrocampista italo-brasiliano e la conquista della Coppa Italia. “Confesso che e’ stata talmente forte l’emozione mia e della mia famiglia che ci e’ scappata anche qualche lacrima – spiega l’ex Verona riferendosi al momento dell’ufficialita’ del suo trasferimento in azzurro -. Per me che sono un ragazzo umile, arrivare in una grande piazza quale e’ quella di Napoli rappresenta un premio per tutti i sacrifici che ho fatto in carriera, una gioia immensa. Il sogno che finalmente si avvera”. Ci ha messo poco ad ambientarsi nella nuova squadra. “Mi hanno accolto tutti in maniera straordinaria, da Benitez a tutti i compagni. Anche la citta’ mi ha accolto splendidamente e mi ha fatto sentire subito a mio agio dandomi tanto affetto”. Facile l’inserimento all’interno del gruppo, abbastanza veloce anche quello in squadra nonostante le differenza tra il gioco di mandorlini al Verona e quello di Benitez al Napoli. “Sono arrivato con umilta’, come e’ nel mio carattere, ma anche con grande fiducia in me stesso. Sapevo che potevo fare bene e che potevo dare il mio contributo. Certo, non immaginavo un impatto immediato cosi’ positivo, pero’ ripeto che avevo fiducia nelle mie potenzialita’ e sapevo di poterle esprimere”.

Confesso che e’ stata talmente forte l’emozione mia e della mia famiglia che ci e’ scappata anche qualche lacrima – spiega l’ex Verona riferendosi al momento dell’ufficialita’ del suo trasferimento in azzurro -. Per me che sono un ragazzo umile, arrivare in una grande piazza quale e’ quella di Napoli rappresenta un premio per tutti i sacrifici che ho fatto in carriera, una gioia immensa. Il sogno che finalmente si avvera”. Ci ha messo poco ad ambientarsi nella nuova squadra. “Mi hanno accolto tutti in maniera straordinaria, da Benitez a tutti i compagni. Anche la citta’ mi ha accolto splendidamente e mi ha fatto sentire subito a mio agio dandomi tanto affetto”. Facile l’inserimento all’interno del gruppo, abbastanza veloce anche quello in squadra nonostante le differenze tra il gioco di Mandorlini al Verona e quello di Benitez al Napoli. “Sono arrivato con umilta’, come e’ nel mio carattere – prosegue Jorginho -, ma anche con grande fiducia in me stesso. Sapevo che potevo fare bene e che potevo dare il mio contributo. Certo, non immaginavo un impatto immediato cosi’ positivo, pero’ ripeto che avevo fiducia nelle mie potenzialita’ e sapevo di poterle esprimere”.

jorginhoL’emozione del debutto in casa gli restera’ per sempre nel cuore e nella mente. “Una delle sensazioni piu’ belle che si possa provare da calciatore e’ giocare al San Paolo. Sentire cinquantamila persone che ti danno forza e calore ti fa sentire protagonista e ti riempie di gioia e carica positiva. Sono momenti che conservi per tutta la vita”. Ed al San Paolo e’ arrivato anche il gol importantissimo nella semifinale di Coppa Italia con la Roma: “un altro momento che portero’ sempre dentro. Fu un gol che ci diede il 3-0 e la quasi certezza della qualificazione in finale. E poi il boato del San Paolo, sentire la gente che urla il tuo nome dopo il gol e’ un’emozione indescrivibile. Attimi da brividi che ho ancora sulla pelle”. Da quel gol alla finale dell’Olimpico e alla vittoria in Coppa Italia: “Per me che sono giovane e’ stato fantastico vincere subito un trofeo. Abbiamo giocato una gran partita meritando il successo. E spero che nella prossima stagione potremo conquistare altri traguardi e toglierci molte soddisfazioni”. Mandorlini e’ stato il suo maestro in Italia, ma anche con Benitez Jorginho assicura di avere “un rapporto bellissimo, sono giovane e devo migliorare tanto e il mister mi sta aiutando molto per la mia crescita. So che dovro’ lavorare tanto ed il suo apporto sara’ fondamentale per il mio futuro”. Adesso vacanze. “Per ora mi sto godendo le bellezze del Golfo di Napoli, poi andro’ in Brasile e guardero’ i Mondiali. Nella speranza che i prossimi non dovro’ piu’ vederli in tv…”.

  14:53 22.05.14
Condividi
article
94068
CalcioWeb
Jorginho entusiasta: “Napoli e’ stata l’emozione piu’ bella della mia vita”
“Napoli e’ stata l’emozione piu’ bella della mia vita”. Jorginho racconta la sua prima stagione in azzurro in esclusiva per il sito ufficiale. Cinque mesi tutti d’un fiato che hanno scandito l’escalation del centrocampista italo-brasiliano e la conquista della Coppa Italia. “Confesso che e’ stata talmente forte l’emozione mia e della mia famiglia che ci
http://www.calcioweb.eu/2014/05/jorginho-entusiasta-napoli-stata-lemozione-bella-mia-vita/94068/
2014-05-22 14:53:02
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2014/02/jorginho.jpg
jorginho,jorginho napoli
Napoli
Torna alla Home