Juventus – Lippi: “In Italia è la squadra più forte, ma adesso serve la svolta in Europa”

FBL-ASIA-CHNCampione d’Italia e vicina a raggiungere un autentico record: quello dei 100 punti in classifica. La Juventus di Antonio Conte ha dimostrato che, in Italia, non ci sono squadre rivali, in grado di tenere il passo della “Signora”. In Europa, però, i bianconeri stentano a decollare, tanto che anche Marcello Lippi, attuale tecnico del Guangzhou Evergrande, esorta la Juve a compiere il definitivo salto anche al di fuori dei nostri confini.

“La Juve vince perché è la più forte – ha detto Lippi dalle colonne de “La Gazzetta dello Sport” -. Non ci sono motivi speciali, è semplicemente di un altro livello e quest’anno ha avuto la meglio anche su una straordinaria Roma, protagonista di un campionato unico. Ma la Juve è meritatamente campione”.

“Adesso però – ha aggiunto l’ex allenatore della Juve – serve la svolta internazionale: i bianconeri devono assumere la stessa dimensione vincente anche all’estero. Purtroppo manca la consapevolezza della propria forza. La sicurezza psicologica di imporre il gioco anche in coppa, non soltanto in campionato. E servono tre-quattro successi importanti di fila: è così che la storia cambia. Certo, poi in Champions ti ritrovi Bayern, Real Madrid, Barcellona e devi fare i conti con loro, ma non c’è altra strada”.

Parole di elogio anche nei confronti di Conte: “Ha influito in maniera determinante sulla crescita della Juve dopo il momento difficile. Ha vinto tre scudetti, ha dato un gioco e una mentalità. Il 3-5-2? Qualunque modulo va bene”.

Il motivo di questo successo? Presto detto: “Il ritorno dei fuoriclasse a livelli top: Buffon e Pirlo naturalmente, ma anche Chiellini. Poi, senza dubbio, Tevez: un trascinatore, determinante in tutta la stagione. Quindi l’arrivo di Vidal, la conferma di Marchisio, la crescita di Llorente e di tutti gli altri, da Bonucci a Barzagli. La Juventus diventerà ancora più forte”.

“La strada intrapresa è quella giusta – ha evidenziato l’allenatore toscano – Forse si poteva fare qualcosa in più in Europa. L’anno scorso è capitato sulla strada il fortissimo Bayern, e quest’anno la Juve è scivolata su un paio di bucce di banana. Ma è inevitabile che, un giorno non lontano, la Juve tornerà tra le prime cinque-sei grandi d’Europa. Come le compete”.

E sul mercato, Lippi ha concluso: “La società sa quel che serve e quel che manca. Dopo tre scudetti, sinceramente, non credo manchi molto. Riguardo a Pogba, farà i suoi conti e deciderà sicuramente per il bene della Juve”.

  15:56 06.05.14
Condividi
article
90376
CalcioWeb
Juventus – Lippi: “In Italia è la squadra più forte, ma adesso serve la svolta in Europa”
Campione d’Italia e vicina a raggiungere un autentico record: quello dei 100 punti in classifica. La Juventus di Antonio Conte ha dimostrato che, in Italia, non ci sono squadre rivali, in grado di tenere il passo della “Signora”. In Europa, però, i bianconeri stentano a decollare, tanto che anche Marcello Lippi, attuale tecnico del Guangzhou Evergrande, esorta
http://www.calcioweb.eu/2014/05/juventus-lippi-in-italia-squadra-forte-serve-svolta-in-europa/90376/
2014-05-06 15:56:04
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/11/Lippi.jpg
Conte,Juventus,Lippi,Serie A
Juventus
Torna alla Home