Rabbia Ghirardi: “Festa diventata angoscia per 300.000 euro!” Ecco cosa è accaduto al Parma

Spagna-Italia Euro 2012“Stiamo vivendo con angoscia questi giorni che invece dovevano essere esclusivamente di festa”. Cosi’ il presidente Tommaso Ghirardi, in un’intervista ai microfoni di Radio Parma, sulla vicenda legata alla licenza Uefa al momento negata. “Noi abbiamo conquistato la qualificazione all’Europa League con un grande campionato e con grande impegno. Abbiamo meritato sul campo questo risultato. Sapevo gia’ da 15 giorni di questa situazione ma ci e’ sempre stato detto che era un problema interpretativo che poteva essere chiarito in sintonia con Lega e Figc”, ha proseguito il numero 1 del Parma.

“La situazione e’ questa: abbiamo alcuni giocatori che militano in altre squadre, a cui versiamo un incentivo all’esodo – ha spiegato Ghirardi – Il giocatore firma l’accettazione per ottenerlo e concorda con la societa’ Parma quando lo percepisce. Questi giocatori hanno l’incentivo all’esodo che matura al 30 giugno 2014. Quando hanno percepito tutto lo stipendio dalle societa’ dove giocano prendono da noi tale incentivo. Non e’ stata fatta busta paga dal Parma. In serie B o in C, non si percepiscono stipendi importanti per quel che riguarda i parametri calcistici. A novembre o dicembre, alcuni di questi giocatori ci hanno chiesto un anticipo finanziario, un prestito relativo a questo incentivo all’esodo. Un’anticipazione di quello che non hanno ancora maturato ed essendo un prestito non deve essere pagata l’Irpef. E’ surreale la situazione che stiamo vivendo. E’ assurdo perche’ questi 300mila euro su cui poggia tutta la questione erano gia’ stati verificati a febbraio e nessuno ci ha contestato niente. Avremmo dovuto allora prendere punti di penalizzazione e invece cosi’ non e’ stato”. “Abbiamo agito in buone fede per questi prestiti a giocatori che ce lo hanno richiesto. Manchester City e PSG hanno fatto sanzioni amministrative per milioni di euro e poi risultano ammessi alla Champions League”.

“Io avrei pagato 13 milioni per poter ottenere la Licenza Uefa per giocare l’Europa League che ne porterebbe altri 6 o 7, per poi non dare 300mila euro? Perdo in pratica milioni di euro per non volerne pagarne 300mila?!! Come si puo’ pensare questo?”, ha aggiunto nel suo sfogo Ghirardi che poi ha affrontato altri argomenti. Tra i protagonisti della stagione, Antonio Cassano, che ricevera’ un bel premio per il suo campionato. “Aveva dei premi a rendimento, lui guadagnava molto di piu’ all’Inter e si e’ ridotto il tutto per venire a Parma. Vi rivelo che pero’ il superpremio sara’ inferiore a quello pattuito inizialmente perche’ andra’ conguagliato con le diverse scommesse fatte con me durante l’anno e che ha perso…”. Grandi meriti vanno anche a Leonardi. “Si vince e si perde assieme. Lui rappresenta la societa’, poi c’e’ lo staff tecnico e poi tutta l’organizzazione e i dipendenti. Quindi direi che il suo merito e’ in percentuale del 33%. Sono orgoglioso dei miei giocatori, dei miei dirigenti come dei miei dipendenti. Sono stati fatti sacrifici per rendere felici i tifosi del Parma e fare qualcosa di eccezionale”. Tanti gol italiani per i crociati. “Mi fa molto piacere e credo dovrebbe far riflettere le istituzioni. A Parma tutto sembra facile…abbiamo tifosi fantastici, cogliamo risultati importanti, facciamo iniziative, abbiamo diversi giocatori in Nazionale. Per questo Parma esige rispetto. Non protestiamo mai. La nostra educazione pero’ non deve essere confusa con altro. Subiamo certi abusi perche’ siamo persone troppo per bene. Non dobbiamo essere presi in giro. Come questa situazione della Licenza Uefa: per me e’ una presa in giro”. Si torna inevitabilmente sulla licenza Uefa, in merito alla conformita’ del Tardini. “In un primo tempo abbiamo dovuto indicare Modena come impianto in cui giocare, anche se mi chiedo come sia possibile che quello stadio sia a norma, visto che in Europa non ci sono mai andati e quello di Parma, che in Europa c’e’ stata fino a pochi anni fa, non lo sia.. Il Braglia si’ e il Tardini no…Comunque stiamo facendo lavori per modificare quelle piccole situazioni che ci hanno segnalato, ma sono ottimista che si giochera’ al Tardini”. Ghirardi parla delle soddisfazioni e delle amarezze avute nel corso della sua presidenza crociata. “Sicuramente il ritorno in serie A e la conquista dell’Europa League sono state le emozioni piu’ forti. L’amarezza e’ quando vogliono toglierti cio’ che hai conquistato sul campo con la burocrazia. Questo non l’accetto”. Ghirardi elogia Acquah (“ha fatto bene”) e si sofferma su Amauri, l’autore della doppietta che ha steso il Livorno e regalato l’Europa al Parma. “E’ uno di noi, ha il cuore crociato. Sono contentissimo che abbia fatto i gol decisivi per l’Europa – ha detto ancora Ghirardi -. Ci ha salvato quando e’ arrivato e con i suoi gol ci ha portato in Europa. Va sottolineata la sua rinascita con noi e le gioie che ci ha dato”.

Leggi anche: Licenza Parma? Ecco il parere di Abete…

  16:44 21.05.14
Condividi
article
93857
CalcioWeb
Rabbia Ghirardi: “Festa diventata angoscia per 300.000 euro!” Ecco cosa è accaduto al Parma
“Stiamo vivendo con angoscia questi giorni che invece dovevano essere esclusivamente di festa”. Cosi’ il presidente Tommaso Ghirardi, in un’intervista ai microfoni di Radio Parma, sulla vicenda legata alla licenza Uefa al momento negata. “Noi abbiamo conquistato la qualificazione all’Europa League con un grande campionato e con grande impegno. Abbiamo meritato sul campo questo risultato.
http://www.calcioweb.eu/2014/05/rabbia-ghirardi-festa-diventata-angoscia-per-300-000-euro-accaduto-parma/93857/
2014-05-21 16:44:51
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2013/02/ghiro.jpg
News
Torna alla Home