Cessione Pisa, penalizzazione in arrivo: Corrado torna a parlare e Petroni dirama un comunicato

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Cessione Pisa, sempre più caos attorno alla società: schermaglie tra Petroni e Corrado che sino ad ora hanno portato ad un nulla di fatto

Cessione Pisa – “Come si esce dalla situazione non lo so, lo potranno stabilire la Lega B, i revisori dei conti o la proprieta’ che ha difeso una situazione insostenibile che non ha permesso di trovare l’accordo”. Cosi’ Giuseppe Corrado, ospite ai microfoni della trasmissione radiofonica Lady B in onda su TMW Radio, in merito alla trattativa per il possibile passaggio di quote di maggioranza dalla famiglia Petroni alla Magico Srl, saltato nei giorni scorsi. “Oggi e’ il giorno di scadenze importanti, le regole sono ferree e la situazione e’ indubbiamente critica, non per demeriti della squadra, che anzi, e’ veramente ottima, ma per la criticita’ del momento che non sta dando la giusta serenita’ per il prosieguo dell’attivita’ sportiva – ha aggiunto Giuseppe Corrado -. Di certo c’e’ che si era arrivati a un momento nel quale solo noi sollecitavamo l’accelerarsi della trattativa, una situazione anomala. Da domani il club avra’ diverse problematiche, a cominciare dalla penalizzazione che arrivera’ se non saranno rispettati i pagamenti imposti dal regolamento“. Parlando poi dell’affare saltato, come annunciato ieri dal sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, Giuseppe Corrado dice: “questa fattispecie di trattativa e’ stata condizionata dalla situazione di Fabio Petroni, e questo chiaramente, pur avendo lui delegato il figlio, non ha dato la giusta continuita’ al tutto. Una ventina di giorni fa, insieme al presidente Abodi, ho avuto la possibilita’ dal giudice di incontrare lo stesso Petroni, abbiamo avuto un lungo colloquio sulla base della nostra offerta vincolante”.

“Poi noi abbiamo un po’ ceduto – ha proseguito -, sono state riviste alcune cose perche’ essendo entrati in contatto con l’ambiente ci eravamo affezionati alla citta’, l’affetto per Pisa ci ha veramente invaso, ma e’ stata solo una negoziazione continua, non e’ mai stato definito l’ok al contratto che noi avevamo preparato con un prospetto dettagliato””. Parlando invece di un eventuale dietrofront della famiglia Petroni, di fronte alla sollecitazione di un revisore, Giuseppe Corrado ha concluso: “Ulteriori negoziazioni non si possono fare, adesso le cose devono essere piu’ definite”. (ITALPRESS)

Cessione Pisa: il comunicato di Petroni

LaPresse/Jennifer Lorenzini
LaPresse/Jennifer Lorenzini

Egregio dott. Giuseppe Corrado,
in primo luogo siamo dispiaciuti per l’insuccesso della trattativa della quale ci assumiamo le responsabilità; dovevamo essere più tempestivi nell’operatività, più rapidi nelle risposte e più chiari nelle nostre richieste.

Ha ragione chi ha detto che la proprietà di una squadra di calcio è una responsabilità soprattutto verso i tifosi, la città, le istituzioni; si gestisce una passione, una storia, una fede e non si scherza con queste passioni, se abbiamo dato questa impressione ce ne scusiamo e vogliamo rimediare finché siamo in tempo.

Ciò premesso e in considerazione dei molteplici appelli della Lega B, delle Autorità Cittadine e, soprattutto, delle attese dei tifosi, le proponiamo di acquistare l’ A.C. PISA con la sottoscrizione da parte nostra del contratto in base alle indicazioni da lei fornite.

Per l’acconto che ha rappresentato il punto di rottura, sarà lei a proporre una cifra da versare alla Carrara Holding lasciando l’eventuale residuo subordinato al raggiungimento della salvezza nel campionato di Serie B;

Vogliamo assumerci le nostre responsabilità e, a nome di Carrara Holding, le confermo formalmente la disponibilità immediata e irrevocabile a cedere la società AC Pisa 1909 secondo le condizioni sopra descritte in modo definitivo e nell’interesse di tutti.

Un caro saluto
p. Carrara Holding srl
Lorenzo Giorgio Petroni”

  14:10 16.12.16
Condividi
article
10060647
CalcioWeb
Cessione Pisa, penalizzazione in arrivo: Corrado torna a parlare e Petroni dirama un comunicato
Cessione Pisa, sempre più caos attorno alla società: schermaglie tra Petroni e Corrado che sino ad ora hanno portato ad un nulla di fatto Cessione Pisa – “Come si esce dalla situazione non lo so, lo potranno stabilire la Lega B, i revisori dei conti o la proprieta’ che ha difeso una situazione insostenibile che
http://www.calcioweb.eu/2016/12/cessione-pisa-penalizzazione-arrivo-corrado-torna-parlare-petroni-dirama-un-comunicato/10060647/
2016-12-16 14:10:23
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2016/12/PISA-BARI-3.jpg
News
Torna alla Home