“Palla o emisfero”? Ad ogni squadra un equatore. Lo stadio in Brasile al centro del mondo

Estádio Milton de Souza Corrêa al Nord del Brasil nella  città di Macapà è pari a longitudini  0° 0′ 0” ed ogni squadra difende un emisfero

Ai margini dell’Amazzonia Lo stadio Estádio Milton Corrêa, conosciuto anche come Zerão (Zero), in Brasile, è famoso perché la sua linea mediana giace e coincide esattamente con l’equatore. Più vicino geograficamente al Suriname e la Guiana Francese, che a Rio de Janeiro,  lo stadio al centro del mondo è conosciuto  come il Grande zero. Dedicato a Milton de Souza Corrêa  un’istituzione locale in ambito sportivo lo stadio è stato costruito nel 1990 ad Macapá, la città più popolata dello Stato di Amapá, è una struttura sportiva con una capacità di circa 5 mila persone.
Questo perché la posizione della città di Macapà è pari a 0° 0′ 0” di latitudine e la linea immaginaria dell’Equatore prende all’interno dello stadio la colorazione bianca del gesso della linea della metà campo. L’equatore divide un corpo celeste in due emisferi comunemente detti emisfero settentrionale ed emisfero meridionale. Un caso più unico che raro per lo Stadio dell’Equatore.cattura La città sorge proprio a ridosso dei principali corsi d’acqua quali il Rio Amazonas (che passa di fronte la città) e il Rio Araguari (che confluisce nel Rio Amazonas ed ospita il maggior numero di cascate dello Stato, influiscono anche sul clima caldo umido di Macapà che registra temperature che oscillano tra una massima di 32° e una minima di 20°. Negli anni ’90, appena inaugurato, lo stadio era formato solo da una tribuna centrale priva di copertura.

Il campo era circondato dalla pista di atletica e fino all’inizio del secondo millennio non aveva illuminazione ma grazie ai fondi arrivati dalla FIFA per la Coppa del Mondo del 2014, lo Stato di Amapà ha deciso di ristrutturare lo Zerao e di renderlo di nuovo agibile. La riapertura al pubblico dell’impianto, si è svolta con un match di beneficenza in cui hanno partecipato la selezione Under 20 verdeoro contro la selezione locale in un clima di allegria, gioia e caldo umido… insomma un clima equatoriale!
Macapà conta circa cinquecentomila abitanti e la sua economia è basata sulla pesca e sull’estrazione di minerali. Il Monumento Marco Zero, chiamato così perchè marca il passaggio della “linea zero”, ha una forma che richiama una meridiana gigante. Molti turisti si recano nella capitale per seguire il suggestivo spettacolo offerto dall’equinozio che avviene solo due volte all’anno: a marzo (Equinozio di Primavera) e a settembre (Equinozio di Autunno).estadio-zerao-1 Tra i progetti futuri c’è anche quello di aprire il Museu do Futebol Amapaense grazie alla generosità di sportivi dello stato di Amapà che hanno deciso di donare i loro ricordi e cimeli. Sarà dedicato al più grande calciatore locale, cioè Marcelino Augusto Oliveira, che ha giocato oltre che in Brasile, negli Stati Uniti con i Cosmos e in Messico. Insomma a quanto pare, nello stadio al centro del mondo, il classico lancio della monetina rappresenta un momento unico, emozionante suggestivo con la possibilità, per i capitani, di decidere in quale emisfero giocare. “palla o emisfero“?

 

 

 

  22:11 23.12.16
Condividi
article
10062872
CalcioWeb
“Palla o emisfero”? Ad ogni squadra un equatore. Lo stadio in Brasile al centro del mondo
Estádio Milton de Souza Corrêa al Nord del Brasil nella  città di Macapà è pari a longitudini  0° 0′ 0” ed ogni squadra difende un emisfero Ai margini dell’Amazzonia Lo stadio Estádio Milton Corrêa, conosciuto anche come Zerão (Zero), in Brasile, è famoso perché la sua linea mediana giace e coincide esattamente con l’equatore. Più
http://www.calcioweb.eu/2016/12/palla-o-emisfero-ad-ogni-squadra-un-equatore-lo-stadio-in-brasile-al-centro-del-mondo/10062872/
2016-12-23 22:11:27
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2016/12/Estádio_Milton_Corrêa_2014.jpg
Stadio al centro del mondo,Stadio equatore,Stadio grande zero
Mondo
Torna alla Home