“W il Che, Mi vergogno di essere argentino”: il duro videomessaggio di Maradona per la grave crisi in Venezuela [VIDEO]

Nuova irruzione politica del Pibe de Oro, Diego Armando Maradona ha pubblicato un video sui social in difesa del popolo venezuelano

Mobilitazioni interne, disordini, omicidi mirati, speculazioni economiche, iperinflazione e carenza di generi alimentari hanno fatto precipitare il Paese nel caos; una condizione resa ancora più preoccupante dal persistere di una terribile crisi economica e finanziaria che potrebbe portarlo nel giro di poco tempo sul lastrico. Ieri, dopo le manovre  diplomatiche che vedono l’Argentina e l’organizzazione degli stati americani (OEA) impegnate nella risoluzione della grave crisi che sta colpendo il Venezuela la reazione di Diego Armando Maradona direttamente pubblicata su social è stato davvero forte. Maradona si schiera e lo fa tramite i social sostenendo Nicolás Maduro affermando: “Pido perdón al pueblo venezuelano por la posición de Argentina en la OEA, siento vergüenza, por primera vez, de ser argentino”, Chiedo Scusa al popolo venezuelano, mi vergogno per la prima volta nella mia vita di essere argentino”  dimostrando  il suo sostegno al primo ministro degli esteri dell Venezuela perseguitata dalla polizia argentina e concludendo con il saluto al Che.

Quiero decir a todos los maradonianos que no cambio mi postura por más que digan que esto que lo otro. Yo no soy intercambiable como los tapones. Yo no soy panqueque. No. No. No. Sigo votando a Cristina y sigo bancando a Venezuela . Que les quede bien claro. Porque es una vergüenza dejar que en tu casa te digan que sos un cobarde. 1135610A mí, por lo menos a mí, a todos los que me escribieron en la página, a mí me da vergüenza hermano. Les mando un gran saludo a todos los maradonianos y ya estoy llegando para pasar las fiestas. Un beso grande para todos. ¡Vamos Argentina! ¡Vamos Venezuela! Viva la revolución, viva El Che. Viva El Che”.

In piena crisi Venezuelana dove mancano alimenti, tensioni politiche, il disagio sociale si aggiungono disoccupazione, inflazione al 475% e l’ interruzione dei servizi essenziali da parte dello Stato. Diego Armando Maradona dopo gli attacchi subiti per aver difeso pubblicamente il ministro degli esteri del Venezuela Delcy Rodriguez dall’aggressione della polizia argentina di Macrì, denuncia tramite socila l’accaduto e lo fa modo suo. Un’aggressione per impedirle di accedere alla riunione del Mercosur, dove su pressione USA i governi golpisti di Brasile e Paraguay e il neoliberista Macrì cercano di isolare il Venezuela. Certo è che per le follie dei governanti  si pagano così a Caracas le persone sono rimasti senza contanti e si apprestano a trascorrere le vacanze natalizie più tristi della storia venezuelana

  08:51 20.12.16
Condividi
article
10061683
CalcioWeb
“W il Che, Mi vergogno di essere argentino”: il duro videomessaggio di Maradona per la grave crisi in Venezuela [VIDEO]
Nuova irruzione politica del Pibe de Oro, Diego Armando Maradona ha pubblicato un video sui social in difesa del popolo venezuelano Mobilitazioni interne, disordini, omicidi mirati, speculazioni economiche, iperinflazione e carenza di generi alimentari hanno fatto precipitare il Paese nel caos; una condizione resa ancora più preoccupante dal persistere di una terribile crisi economica e
http://www.calcioweb.eu/2016/12/w-il-che-mi-vergogno-di-essere-argentino-il-duro-videomessaggio-di-maradona-per-la-grave-crisi-in-venezuela-video/10061683/
2016-12-20 08:51:11
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2016/12/diego.jpg
Articoli redazione CalcioWeb
Torna alla Home