Allegri svela tutto: futuro, indicazioni di formazione e mercato

Allegri (LaPresse/Daniele Badolato)

Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Bologna parlando di futuro, della formazione e del mercato

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro il Bologna, il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, ha cominciato parlando dello sfogo di Doha che non influerà sul suo futuro: “Ma non c’entra niente con il mio futuro, sono due cose completamente separate E’ stato lo sfogo di un allenatore che tiene al proprio lavoro. E poi, dopo aver elogiato tante volte i ragazzi, consentitemelo almeno una volta… Anche perché siamo usciti dalla partita dopo 35 minuti. Abbiamo avuto un approccio sbagliato. Sto bene alla Juventus e spero di rimanerci il più a lungo possibile

Il mio ciclo alla Juventus non è assolutamente finito. Si faranno delle scelte diverse nel momento in cui io deciderò, oppure la società deciderà di fare delle scelte diverse. Nell’arco di una stagione non può andare tutto bene: 4 giorni prima di Doha avevamo battuto la Roma e prima ancora avevamo vinto il derby. Non c’è nessuna crepa”.

Evra (Foto LaPresse/Daniele Badolato)
Evra (Foto LaPresse/Daniele Badolato)

Capitolo calciomercato: Evra potrebbe salutare: “Non parlo di mercato. Il mese di gennaio propone troppe voci, destabilizza. E’ un mese che crea delle tensioni, per cui meno se ne parla e meglio è. Dybala-Real? Non è una cosa che mi riguarda”.

Sulla gara con il Bologna: “Il Bologna allo Stadium segna sempre. Si chiude bene, riparte bene, ha una buona organizzazione di gioco. E poi la prima partita dopo la sosta è sempre difficile”.

Allegri fornisce poi qualche indicazione di formazione: dobbiamo decidere il sostituto di Alex Sandro: o gioca Evra, o gioca Asamoah, in ogni caso credo che giocheremo con la difesa a 4“. E in attacco? “Non so se giocherò con il tridente: sicuramente giocherà Dybala“.

Il tecnico bianconero parla anche del nuovo arrivo Thomas Rincon: “Ha le caratteristiche che ci servono: può giocare da interno o davanti alla difesa. Non so se lo schiererò domani, perché deve adattarsi, ma sarà utilizzato nel corso del tempo. Ci sarà molto utile”.

Sullo sfogo di Doha aggiunge ancora: “Non abbiamo capito l’importanza della partita. L’abbiamo affrontata per 35 minuti da squadra seria e fino al 120′ da squadra non seria”.

C’è stato un confronto con la squadra: “Ci siamo rivisti il 3 quando sono rientrati tutti. Un confronto è una cosa normale quando si sbaglia approccio, come a Genova, e noi non abbiamo il tempo di sbagliare: l’unica cosa sono i punti”.

Buffon (LaPresse/Daniele Badolato)
Buffon (LaPresse/Daniele Badolato)

Chi non sarà presente con il Bologna sarà Buffon, colpito dall’influenza: “Domani non gioca, gioca Neto. Credo non sarà nemmeno convocato, perché questa botta d’influenza è stata bella forte. Barzagli? E’ convocato. E in settimana rientreranno anche Alex Sandro e Bonucci“.

Infine chiusura ancora sul mercato:Alla società non ho chiesto nulla: ho chiesto solo ai miei giocatori di avere un maggiore comando della partita: concediamo ancora troppo”.

  12:47 07.01.17
Condividi
article
10065888
CalcioWeb
Allegri svela tutto: futuro, indicazioni di formazione e mercato
Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Bologna parlando di futuro, della formazione e del mercato Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro il Bologna, il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, ha cominciato parlando dello sfogo di Doha che non influerà sul suo futuro: “Ma non
http://www.calcioweb.eu/2017/01/allegri-svela-futuro-indicazioni-formazione-mercato/10065888/
2017-01-07 12:47:02
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2016/12/allegri-spalletti.jpg
allegri,Juventus
Juventus
Torna alla Home