Flop Italia, basta prendersela con i “troppi stranieri”: i talenti ci sono ma vanno fatti giocare (e nella posizione corretta)

Tutti contro gli stranieri nel nostro campionato, ma la realtà è ben diversa, la nostra Italia ha talenti d'alto livello, vanno solo messi nelle condizioni di far bene

LaPresse

Dopo il flop dell’Italia nelle qualificazioni ai Mondiali di Russia della prossima estate, se ne stanno sentendo di tutti i colori. Stampa e tifosi vanno alla ricerca di presunti colpevoli della debacle azzurra, andando a scandagliare nel passato delle scelte federali e tecniche. Alcuni argomenti sollevati però, potrebbero essere dettati solo dalla rabbia, non sembrano infatti essere molto ‘lucidi’. Si fa un gran parlare in queste ore dei troppi stranieri nel nostro campionato, come se fosse questo il problema della nostra Nazionale. Può centrare sì, ma non è assolutamente questa la causa primaria del flop. I calciatori d’alto livello infatti ci sono eccome nella rosa azzurra, non sono però stati sfruttati. Sono stati lasciati fuori dal terreno di gioco o schierati fuori ruolo. Il talento c’è ma Ventura non l’ha saputo utilizzare. Pep Guardiola incensa spesso e volentieri Insigne e Jorginho, in avanti abbiamo i due capocannonieri uscenti della serie A, Belotti ed Immobile.

LaPresse

In porta sembra proprio che siam messi bene, difensori migliori dei nostri invece difficilmente se ne trovano, comprese le nuove leve Rugani e Romagnoli. Il Barcellona vorrebbe prendere Verratti, il quale gioca con Neymar e soci al Psg, non certo nella Battipagliese. Darmian e Zappacosta giocano in club di vertice in Premier League, Bernardeschi è mister 40 milioni tanto osannato in estate, Florenzi impressiona spesso e volentieri in Champions League con la maglia della Roma, così come El Shaarawy in giallorosso. Insomma, il materiale umano c’è, solo che Ventura lo ha sprecato clamorosamente. Molti di questi non sono stati utilizzati da Ventura, altri sono stati inseriti per una decina di minuti, vedi Insigne all’andata e Bernardeschi al ritorno. Alcuni di questi calciatori sono stati schierati fuori ruolo, Florenzi interno di sinistra, Insigne per ribaltare la gara da interno di centrocampo ed in precedenza a far tutta la fascia nel 4-2-4. Insomma, basta dire che la colpa è degli stranieri. I calciatori buoni li abbiamo, basta solo schierarli in maniera decente. Adesso con i senatori ed altri veterani pronti a dire addio, serve voltar pagina come guida tecnica ed anche dal punto di vista degli uomini. Ecco dunque come potrebbe essere la Nazionale del futuro.

  12:15 14.11.17
Condividi
article
10160496
CalcioWeb
Flop Italia, basta prendersela con i “troppi stranieri”: i talenti ci sono ma vanno fatti giocare (e nella posizione corretta)
Dopo il flop dell’Italia nelle qualificazioni ai Mondiali di Russia della prossima estate, se ne stanno sentendo di tutti i colori. Stampa e tifosi vanno alla ricerca di presunti colpevoli della debacle azzurra, andando a scandagliare nel passato delle scelte federali e tecniche. Alcuni argomenti sollevati però, potrebbero essere dettati solo dalla rabbia, non sembrano
http://www.calcioweb.eu/2017/11/flop-italia-basta-prendersela-troppi-stranieri-talenti-ci-vanno-fatti-giocare-nella-posizione-corretta/10160496/
2017-11-14 12:15:19
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2017/11/18802879_small.jpg
News
Torna alla Home