Juventus, Marotta show: il calciomercato di gennaio e giugno ed il ‘caso’ Dybala

La Juventus si prepara per il ritorno in campo in campionato, nel frattempo arrivano importanti dichiarazioni di Marotta per il futuro

LaPresse/Alfredo Falcone

“Questa Champions e’ quasi un’ossessione, siamo arrivati due volte in finale in tre anni ma non siamo riusciti ad alzarla. Questo, pero’, deve essere uno stimolo a far si’ che magari quest’anno riusciamo ad arrivare a Kiev e, fortunatemente, alzarla”. Premiato a Milano come “Manager sportivo dell’anno”, Beppe Marotta non nasconde che la Juve spera davvero che sia la stagione buona per sfatare il tabu’ europeo. Ma la priorita’ dei bianconeri resta lo scudetto. “La Juve, quando prende parte a una competizione, deve puntare al massimo e per noi, valutando anche il valore e la forza della nostra rosa, riteniamo che dobbiamo essere candidati autorevoli alla vittoria e che un secondo o terzo posto sarebbe una sconfitta”. Dopo l’ottimo avvio di stagione, Dybala sta attraversando un periodo di appannamento ma Marotta non e’ preoccupato. “Su di lui c’e’ molta pressione – commenta a Sky Sport – Il fatto che ci abbia abituato spesso a prestazioni straordinarie fa si’ che quando la prestazione e’ ordinaria sembra insufficiente. Ma ha quasi 24 anni, e’ giusto lasciarlo crescere e maturare e fare in modo che da talento promettente qual e’ diventi un campione. Nella crescita ci sono dei momenti in cui il rendimento non e’ ottimale ma fa parte del ruolino di esperienza che un giocatore della sua eta’ deve avere”.

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Infine, per quanto riguarda il mercato, Marotta non esclude qualche ritocco in difesa. “Di problematiche profonde non ne abbiamo, dobbiamo guardare avanti sapendo che ogni anno dobbiamo essere competitivi e cogliere le opportunita’ che il mercato offre – chiosa – Non e’ facile, quando devi prendere un giocatore da Juve, non e’ facile trovarlo ma anagraficamente questa rosa, in alcuni campioni, pone delle riflessioni e le stiamo facendo”. Ma per le grandi manovre di mercato, tutto rinviato a fine stagione perche’ a gennaio “la Juventus avra’ un atteggiamento molto prudente, abbiamo allestito la squadra come volevamo questa estate – precisa Marotta – Siamo contenti di quello che abbiamo fatto. I risultati ci stanno dando ragione, per cui non c’e’ nessun motivo di immaginare che il mercato di gennaio venga considerato un mercato di riparazione”. In campionato “dobbiamo fare il nostro cammino indipendentemente dal cammino straordinario che sta facendo il Napoli che ci e’ davanti di un solo punto. Al di la’ di questo sono convinto che questo sara’ un campionato piu’ difficile rispetto mal recente passato perche’ ci sono squadre piu’ competitive, come il Napoli, l’Inter, la Roma, la Lazio, di conseguenza il fatto di essere tutti nel giro di pochi punti significa che c’e’ incertezza e quindi sara’ piu’ difficile”. Domenica, intanto, arriva l’esame Sampdoria e per Marotta “sara’ una partita speciale perche’ ho passato a Genova dieci bellissimi anni, che mi hanno fatto migliorare a livello di esperienza lavorativa. La Samp e’ una squadra che ritengo molto forte, organizzata al massimo da un allenatore bravo e capace, che ha raggiunto un suo equilibrio e una sua esperienza e quindi sara’ sicuramente una partita molto difficile”. Poi, tornando su Dybala, ricorda che “finora lui ha gestito solo la sua figura di calciatore, ora deve affrontare altri tipi di tematiche. Recentemente si e’ infatti creato un contenzioso con il suo ex procuratore che forse lo sta condizionando nel rendimento, per questo ci siamo messi al suo fianco”. (ITALPRESS).

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Juventus, già deciso un addio a giugno: la conferma arriva dal… diretto interessato

  16:53 13.11.17
Condividi
article
10160221
CalcioWeb
Juventus, Marotta show: il calciomercato di gennaio e giugno ed il ‘caso’ Dybala
“Questa Champions e’ quasi un’ossessione, siamo arrivati due volte in finale in tre anni ma non siamo riusciti ad alzarla. Questo, pero’, deve essere uno stimolo a far si’ che magari quest’anno riusciamo ad arrivare a Kiev e, fortunatemente, alzarla”. Premiato a Milano come “Manager sportivo dell’anno”, Beppe Marotta non nasconde che la Juve spera
http://www.calcioweb.eu/2017/11/juventus-marotta-2/10160221/
2017-11-13 16:53:41
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2017/08/small_170814-201611_to140817spo_152.jpg
calciomercato,Juventus
Juventus
Torna alla Home