Serie A, la Procura FIGC chiede 15 punti di penalizzazione per il Chievo

La Procura della FIGC, in merito al caso delle presunte plusvalenze fittizie, ha chiesto che al Chievo vengano tolti 15 punti nella stagione attuale, mentre il presidente Campedelli potrebbe essere inibito per 36 mesi

Sentenza Chievo
Filippo Rubin/LaPresse

Il caso delle presunte plusvalenze fittizie che ha coinvolto Chievo e Cesena continua a tenere banco. La procura federale della FIGC ha chiesto 15 punti di penalizzazione nei confronti dei veronesi, che eventualmente dovrebbero scontarli nella stagione in corso, nel processo bis davanti al Tribunale federale nazionale presieduto da Cesare Mastrocola. La richiesta riprende quella formulata nel primo processo, poi annullato per improcedibilità, ma in quel caso la penalizzazione era da scontare nella stagione precedente determinando la retrocessione del Chievo. Per Luca Campedelli, presidente dei gialloblu, è stata ribadita la richiesta di 36 mesi di inibizione. Per quanto riguarda invece Samuele Mariotti e Guido Albini, dirigenti del Cesena coinvolto nel caso prima del fallimento, sono stati chiesti 16 mesi di inibizione.

SCARICA GRATIS L’APP DI CALCIOWEB PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO IN TEMPO REALE

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE SU CALCIOWEB

  12:24 12.09.18
Condividi
article
10242160
CalcioWeb
Serie A, la Procura FIGC chiede 15 punti di penalizzazione per il Chievo
Il caso delle presunte plusvalenze fittizie che ha coinvolto Chievo e Cesena continua a tenere banco. La procura federale della FIGC ha chiesto 15 punti di penalizzazione nei confronti dei veronesi, che eventualmente dovrebbero scontarli nella stagione in corso, nel processo bis davanti al Tribunale federale nazionale presieduto da Cesare Mastrocola. La richiesta riprende quella
http://www.calcioweb.eu/2018/09/10242160/10242160/
2018-09-12 12:24:11
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2018/07/campedelli.jpg
Chievo,Chievo calcio,Chievo Verona,News Chievo,Notizie Chievo
Chievo Verona
Torna alla Home