Premier League, il Manchester City prima rischia e poi dilaga: Hull City nei guai [FOTO]

Il Santo Stefano di Premier League si è concluso, successo del Manchester City contro l’Hull City, importante vittoria per Guardiola

IL MANCHESTER CITY IN SCIOLTEZZA – Il Manchester City cerca di tenere il passo del Chelsea e mette insieme la terza vittoria di fila, rimanendo comunque al secondo posto a -7 dalla squadra di Conte al termine dell’ultimo match del boxing day. La squadra di Guardiola ha vinto 3-0 sul campo dell’Hull City ultimo in classifica con lo Swansea grazie alle reti nella ripresa di Yaya Toure’ su rigore, Iheanacho ed un’autorete di Davies nel finale. RISULTATI 18^ GIORNATA LUNEDI’ Watford – Crystal Palace 1-1, Arsenal – West Bromwich 1-0, Burnley – Middlesbrough 1-0, Chelsea – Bournemouth 3-0, Leicester City – Everton 0-2, Manchester Utd – Sunderland 3-1, Swansea City – West Ham 1-4, Hull City – Manchester City 0-3 MARTEDI’ Liverpool – Stoke City ore 18.15 MERCOLEDI’ Southampton – Tottenham ore 20.45

CLASSIFICA: Chelsea 46 punti; Manchester City 39; Arsenal, Liverpool 37; Tottenham, Manchester United 33; Everton 26; Southampton 24; West Bromwich 23; Watford, West Ham 22; Bournemouth, Stoke City 21; Burnley 20; Middlesbrough 18; Leicester 17; Crystal Palace 16; Sunderland 14; Hull City, Swansea 12. (ITALPRESS).

ECCO TUTTE LE FOTO

  20:35 26.12.16
Condividi
article
10063453
CalcioWeb
Premier League, il Manchester City prima rischia e poi dilaga: Hull City nei guai [FOTO]
Il Santo Stefano di Premier League si è concluso, successo del Manchester City contro l’Hull City, importante vittoria per Guardiola IL MANCHESTER CITY IN SCIOLTEZZA – Il Manchester City cerca di tenere il passo del Chelsea e mette insieme la terza vittoria di fila, rimanendo comunque al secondo posto a -7 dalla squadra di Conte
http://www.calcioweb.eu/foto/premier-league-manchester-city-rischia-dilaga-hull-city-nei-guai/id/10063453/
2016-12-26 20:35:22
http://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2016/12/CITY-6.jpg
Gallery
Torna alla Home