AIK-Napoli, Cavani: “contava vincere, ma c’è da migliorare”

L’importante era vincere, non importava come. Abbiamo fatto una partita discreta, andiamo a casa contenti ma c’e’ tanto da migliorare“. Cosi’ Edinson Cavani, decisivo ancora una volta per il Napoli, che vincendo a Stoccolma al 94′ si qualifica per i sedicesimi di Europa League. “Il campo non ci ha aiutato – aggiunge il Matador ai microfoni di Italia 1 -, abbiamo anche dei compagni che stanno fuori ed e’ difficile per loro giocare partite cosi’ difficili. Adesso l’importante e’ recuperare in questi giorni per la trasferta di Cagliari che secondo me segnera’ il nostro cammino. Se ho bisogno di riposare? No, ho bisogno di giocare, segnare ed essere con i miei compagni“. Cavani ha realizzato l’ultimo gol della storia al “Rasunda Stadium”, che verra’ demolito nei prossimi giorni. “Porto via una bellissima esperienza, e’ una bellissima cosa aver segnato l’ultimo gol della storia di questo stadio, qualcosa in piu’ che mi porto nel mio bottino“, conclude.