Prova tv e la questione delle telecamere negli stadi

telecamere stadiContinuano le polemiche relative alla prova tv, dopo l’utilizzo della stessa che ha portato a quattro giornate di squalifica ai danni di Mattia Destro. L’ultima questione la solleva il ‘Corriere dello Sport’, che centra l’attenzione sul numero di telecamere che segue le partite, diverso da stadio a stadio. A tal proposito, ci sono degli standard ben precisi: lo standard A, con il quale ci si riferisce alle partite seguite da 14 telecamere, lo standard B con 10 telecamere e lo standard C con sette telecamere.

A queste vanno aggiunte le riprese autonome di Sky e Mediaset. Tutto ciò varia in base al budget a disposizione ed anche alle strutture degli stadi. Nel servizio del quotidiano romano si fa anche riferimento al fatto che Juve, Inter e Napoli gestiscono direttamente le riprese della propria partita. Tuttavia, le aziende che hanno in appalto le riprese personalizzate delle tre società sopra citate, sono le stesse che hanno in appalto anche quelle di Lega ed Infront, per cui la sostanza rimane sempre la stessa. Insomma, il vento delle polemiche continua a soffiare forte…

  10:59 10.04.14
Condividi
article
87248
CalcioWeb
Prova tv e la questione delle telecamere negli stadi
Continuano le polemiche relative alla prova tv, dopo l’utilizzo della stessa che ha portato a quattro giornate di squalifica ai danni di Mattia Destro. L’ultima questione la solleva il ‘Corriere dello Sport’, che centra l’attenzione sul numero di telecamere che segue le partite, diverso da stadio a stadio. A tal proposito, ci sono degli standard
https://www.calcioweb.eu/2014/04/prova-tv-questione-delle-telecamere-negli-stadi/87248/
2014-04-10 10:59:25
https://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2014/04/telecamere-stadi.jpg
News
Torna alla Home