Napoli: Moggi si scaglia contro Benitez, nel mirino anche Hamsik e Higuain

CalcioWeb

Il tecnico non sta convincendo per alcune scelte, futuro in bilico

Il Napoli sembra avere la squadra per poter puntare ai vertici del campionato italiano, ma le prestazioni altalenanti non hanno permesso alla squadra di potersi giocare fino all’ultimo lo scudetto. Nell’attuale campionato sono state mosse alcune critiche, il più duro sembra Luciano Moggi: “purtroppo siamo alle solite – ha commentato a ‘Radio Kiss Kiss Napoli’ – . Il Napoli è discontinuo, va in campo senza l’agonismo, arriva sempre secondo su ogni pallone”. Moggi ne ha soprattutto per Hamsik e Benitez: “Basta con Hamsik, ha fatto lo spettatore in diverse partite. Sarà un nome che i tifosi vogliono in campo, ma Benitez deve tenerlo fuori. Io se fossi in Benitez sarei arrabbiato con me stesso, non continuerei mai a mettere dentro Hamsik e Callejon. Non sono in grado di dare un apporto”. 

Gabbiadini è indispensabile: “Col turn over che fa finirà per distruggere anche Gabbiadini. Questo sistema non va bene per una squadra di calcio. Magari i calciatori si incavolano per delle scelte sbagliate del tecnico, poi il problema si vede in campo quando la squadra non rende”. Critiche anche per Higuain: “Non è un allenatore, deve dare di più. Gli attaccanti devono andare a prendere la palla se non gli arriva. Secondo me il problema di fondo è che il Napoli non è una grande squadraQuando manca l’intensità non c’è la qualità per sopravvivere”.

Condividi