Napoli, si può sognare in grande con un Hamsik rinato. Frecciata a Benitez

CalcioWeb

Lo slovacco è tornato al suo ruolo originario, la frecciata a Benitez dopo due anni di incomprensioni

Non parlate a Sarri di Scudetto, lo stanno facendo in molti ma il tecnico non si scompone anzi non vuole sentirlo nemmeno nominare. Nominatelo ad Hamsik, lui vi risponderà in modo molto diplomatico da capitano con il cuore ormai partenopeo ma attenzione a non ricordargli di Rafa Benitez. La frecciata di Marekiaro al suo vecchio allenatore arriva direttamente dal ritiro della Slovacchia: “per me da seconda punta era davvero difficile”. Il rapporto tra i due non è mai stato rose e fiori anzi non è mai nato, incomprensioni tattiche e quella posizione che ha limitato sensibilmente il rendimento di un calciatore straordinario come Hamsik.

In quest’avvio di campionato ha siglato una sola rete al Sassuolo ma se il Napoli è lassù il merito va alle sue strepitose giocate unite ad una difesa chiusa ermeticamente, un Allan perfetto, un Jorginho in stato di grazia tutto condito dalle reti di Higuain e dalle magie di Lorenzo Insigne. Un Napoli che non scherza, si fa sul serio all’ombra del Vesuvio. Sarri intelligentemente ha cambiato sia il modulo che la mentalità degli azzurri, ha arretrato la posizione di Hamsik che torna al suo vecchio amore. Lo slovacco è forse la mezzala più forte del nostro campionato, un calciatore che non deve rimanere incastrato tra gli schemi ma deve essere libero di inserirsi come ha sempre fatto. Partendo da dietro Hamsik diventa micidiale, proprio come questo Napoli.

Condividi