Milan, 30 anni di Berlusconi: “investiti 1,2 miliardi di euro”. Ma i conti non tornano

CalcioWeb

Il presidente del Milan Berlusconi ha dichiarato di aver investito nel Milan un miliardo e duecento milioni di euro ma la cifra è inferiore

Era la notte del 10 Febbraio 1986: nello studio dell’avvocato Vittorio Dotti e alla presenza di Paolo Berlusconi e dell’avvocato Gianni Nardi, veniva ufficializzato il passaggio del 52% delle quote azionarie del Milan da Giussy Farina a Silvio Berlusconi, non presente perchè impegnato a Parigi nell’operazione La Cinq.

In poco tempo l’attuale presidente rossonero, avrebbe acquistato anche il restante 48% attraverso un aumento di capitale e avrebbe avviato una gestione senza eguali nella storia del calcio italiano, con una lunghissima serie di vittorie in campo internazionale, che fecero diventare la squadra rossonera un vero e proprio Dream Team.

LaPresse
LaPresse

Quanto ha investito il patron nella sua creatura? Calcio e Finanza ha riportato dei dati davvero interessanti: Silvio Berlusconi nel corso della sua gestione ha speso ben 715 milioni di euro, per una media di quasi 23,5 all’anno, accumulando perdite nei bilanci per 691, 79 milioni.

Ma i valori sembrano discordarsi dalle dichiarazioni del numero uno rossonero rilasciate alla ‘Gazzetta dello Sport’: “sono stati più di un miliardo e duecento milioni di euro i nostri investimenti sul Milan in questi trent’anni”. I conti quindi non tornano… Dove sta la verità?

Condividi