Luciano Moggi a 360°: racconta l’acquisto di Buffon e rifila una frecciata a Juve e Milan!

CalcioWeb

Luciano Moggi ha voluto celebrare il record d’imbattibilità di Buffon raccontando come l’ha portato alla Juventus, alla quale però non risparmia una frecciata. Poi ‘bacchetta’ Berlusconi e il Milan

In molti hanno celebrato il record d’imbattibilità di Gianluigi Buffon. Il numero uno della Juventus ha riscritto la storia del calcio italiano superando Sebastiano Rossi. A portare Gigi in bianconero è stato però Luciano Moggi, che su ‘Libero.it’, ha voluto raccontare proprio l’acquisto del portiere rifilando una frecciata all’attuale società:

“Buffon rimane un ricordo indelebile per coloro che un giorno si incamminarono alla volta di Parma per acquistare quel ragazzino che sarebbe potuto diventare un gran portiere ma che costava un patrimonio. Per questo occorreva aguzzare l’ingegno perché al tempo non si disponeva delle risorse economiche adeguate: per lui fu infatti sacrificato? Zidane. Un vero peccato che il museo del calcio non ricordi questi avvenimenti che sono stati la pietra miliare dei successi passati e presenti della Juve. Chissà se le persone preposte a tanto vogliano un giorno ricordare le gesta di quella triade che tanto ha dato alla causa bianconera. Se d’altra parte all’ingresso dello stadio campeggia il 33…”.

L’ex dirigente bianconero poi parlando del Milan non risparmia dure critiche al gioco dei rossoneri e a Berlusconi: “È un gruppo assortito male quello rossonero, incapace di sviluppare un gioco corale perché privo di centrocampo illuminante, che non rende prolifico l’attacco. Fa male Berlusconi a criticare Mihajlovic chiedendogli il bel gioco, dovrebbe invece mettergli a disposizione una squadra più completa: con questa è impossibile esaudire il suo desiderio. Tra l’altro si sente sempre parlare di «progetto Milan» ma se poi si cambiano uno se non due allenatori all’anno, di quale progetto parliamo?”

Condividi