Dalla nazionale di Conte alla Juventus: ecco il pensiero di Moggi

CalcioWeb

Durante un’intervista a TMW Radio Luciano Moggi si è espresso su numerosi argomenti fra i quali la nazionale di Conte e la Juventus

Ecco l’intervista rilasciata dall’ex dg della Juventus Luciano Moggi a TMW Radio, durante la quale ha parlato diffusamente della nazionale azzurra, di Conte e della Juventus.

Direttore, che impressione le ha fatto l’Italia oggi?
“Ho visto un’Italia non tanto bella. Nel primo tempo la squadra è stata assente, ma nella ripresa ha fatto qualcosa di meglio. La vittoria è stata meritata, ma servirà ben altro contro avversari più forti. L’Italia ha sicuramente una grande difesa, ma a metà campo e soprattutto davanti ci sono note dolenti”.

Come giudica la prova di Eder?
“Finora non mi ha entusiasmato, nonostante il gol di oggi. Per ora è la difesa dell’Italia che gioca contro gli altri”.

Che Europeo ha visto finora?
“Ho visto un grande equilibrio. La Francia, ad esempio, è in notevole difficoltà nonostante sia già qualificata. Dobbiamo vedere cosa faranno Spagna e Croazia. I biancorossi di Cacic giocano il miglior calcio di tutti e hanno calciatori che possono risolvere qualsiasi partita. Vanno tenute d’occhio anche Germania e Inghilterra”.

Lo stile di gioco di Conte è appropriato per il calcio inglese secondo lei?
“Conte ha carisma e grandi competenze di calcio. Porterà al Chelsea carattere e qualità, quindi lo vedo bene”.

Si aspettava di più da Ibrahmivoc oggi?
“E’ stato bravo Chiellini ad annullarlo, proprio come aveva fatto con Lukaku nella sfida col Belgio”.

Zaza le sembra destinato a restare alla Juventus?
“Bisognerà vedere cosa succederà con Morata. Se lo spagnolo parte, Zaza può essere una carta importante per la Juventus”.

Condividi