Milan ed Inter, attesa per la cessione societaria: le novità arrivano da… Luciano Moggi!

CalcioWeb

Luciano Moggi si esprime sulla possibile cessione societaria di Inter e Milan, attesa per la possibile svolta

L’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi non è mai banale, nel suo editoriale odierno per il quotidiano Libero ha parlato della possibile cessione societaria di Inter e Milan: “il passaggio dell’Inter in mano ai cinesi e? ormai prossimo, Thohir e? a Nanchino per incontrarsi con il presidente di Suning Zhang Jindong, trattano la maggioranza perche? la Suning questa vuole e non accetta compromessi. Sara? bene quindi che coloro che dovranno sedersi al «tavolo» abbiano coscienza del loro interlocutore che non ama fare molte chiacchiere, cerca sempre di prendere cio? che desidera senza mettere il «se» in mezzo. Sportivamente assomiglia a qualche presidente nostrano, vuole vincere e basta e se non succede e? sempre pronto a cambiamenti in corsa, anche radicali: ne sa qualcosa Petrescu allenatore del Jiangsu, esonerato dopo due pareggi ed una sconfitta, quando era terzo in classifica a sei punti dalla prima (Guangzhou)”.

Piero Cruciatti / LaPresse
Piero Cruciatti / LaPresse

“Berlusconi invece aspetta ancora che la Cina volga un benevolo sguardo sul suo Milan, sembra essere in lista di attesa, ma intanto manda in giro Galliani sperando che non vengano arrecati ulteriori danni ai colori rossoneri, anche se e? gia? un errore di base andare alla ricerca di un allenatore (come sta facendo il vecchio ad) ancor prima di sapere quali possono essere le possibilita? economiche da elargire sul mercato. Nel frattempo i tifosi rossoneri si augurano che ai continui annunci, si sovrappongano le decisioni, sono stufi di vedere a Milano le comparsate di possibili compratori. Se comunque si apriranno anche per il Milan le porte cinesi, c’e? ragione di credere che il calcio meneghino possa ritornare ai fasti di una volta. Sara? pero? bene riflettere sul perche? del degrado attuale e sulle ragioni che hanno portato a queste decisioni prese esclusivamente per salvare bilanci in rosso, effetto di conduzioni scriteriate”.

“La sola possibilita? per salvare il salvabile era appunto quella di aprire le porte agli stranieri ed e? stato fatto. Da parte nostra potremmo suggerire loro di copiare il modus operandi juventino: se infatti la Juve prende un parametro zero, ha nome Pogba, se compra uno straniero si chiama Dybala, non ha bisogno di adoperarsi per trattenere Morata perche? e? lo stesso giocatore a dichiarare che vuole restare alla Juve. Il contrario esatto di Bacca che dice di voler andar via dal Milan in assenza di Coppe. Siccome l’attaccamento dei giocatori ai propri colori e? la base del rendimento anche questo puo? essere un esempio del perche? la Juve vince i campionati e il Milan arriva settimo (….)”.

Condividi