Juve, Moggi la pensa così: “Difficoltà in difesa, centrocampo poco competitivo”

CalcioWeb

Luciano Moggi è intervenuto ai microfoni di ‘TMW Radio’ per commentare le vicende dell’ultima giornata di Serie A, in particolar modo la sconfitta rimediata dalla Juventus in casa dell’Inter: “I nerazzurri venivano dalla debacle in Europa League, la Juve dal pareggio con il Siviglia. Le due squadre si sono approcciate in maniera diversa alla sfida. Da un lato i ragazzi di De Boer che hanno giocato al meglio delle loro possibilità, dall’altro i bianconeri che hanno puntato sul risparmio. La scelta di giocare con Mandzukic anziché con Higuain è per me sintomatica del fatto che Allegri fosse andato a San Siro per il pareggio. Ad ogni modo, pur non condividendo le crociate contro l’allenatore, credo che l’esclusione dell’argentino sia stata una leggerezza. La Juve manca di competitività a centrocampo ed ha difficoltà in difesa, soprattutto in Chiellini. Rimane, però, la squadra da battere. L’Inter non la vedo competitiva per lo scudetto ma può arrivare dietro la Juve, duellando magari con il Napoli, che non vedo all’altezza degli attuali Campioni d’Italia“.

Condividi