Moggi al veleno: “Juve aiutata dagli arbitri? Il lamento delle altre per avere favori…”

  • NOTIZIE DEL GIORNO
    Moggi (Foto Vincenzo Livieri - LaPresse)
  • Moggi (LaPresse/Spada)
/
CalcioWeb

Luciano Moggi ha dimostrato più volte di non avere peli sulla lingua. In merito alle continue polemiche relative ai presunti favori arbitrali ricevuti dalla Juve, l’ex dg bianconero non le ha mandate a dire rifilando numerose frecciata alle rivali di ‘Madama’. Ecco le sue parole a ‘Libero’:

Napoli, Roma, Inter e Milan dicono che gli arbitri aiutano la Juve? È il lamento dei perdenti, piangono per ottenere favori. Dopo averci attaccato, il Napoli ha avuto tre rigori in due partite. È la squadra che ti fa i favori, non gli arbitri. Se non hai una grande squadra, è inutile piangere – continua l’ex dirigente -. Sudditanza psicologica? Più che sudditanza la chiamerei, in senso buono, mignottaggine. Gli arbitri fanno quello che fa chiunque per fare carriera. La Juve quest’ anno ha avuto tre rigori a favore, la Roma 12, il Milan 9 e il Napoli 7?.

LaPresse/Daniele Badolato
LaPresse/Daniele Badolato

Sul dominio della Juve: “In Italia la Juventus gioca con la presunzione di vincere e gli avversari con la paura di perdere, e quindi parte avvantaggiata. Oggettivamente le manca un po’ di caratura internazionale e all’estero non sempre è all’ altezza delle migliori ma fa sempre bella figura e arriva avanti. Chi difende l’Italia all’estero da anni è sempre e solo la Juve. L’ultima volta in Champions è stata eliminata dall’arbitro più che dal Bayern. La Juve perderà quando nelle altre squadre ci saranno dirigenti che capiscono più di quelli bianconeri”.

Infine parlando della Roma, Moggi dichiara: Grande squadra, con un grande centravanti, ma più che a inseguire la vittoria mi pare concentrata sulla vicenda dello stadio e assorbita dall’eterna gestione del caso Totti”.

Condividi