Morte Astori: incarico a 2 esperti per autopsia, la famiglia intanto assume un perito

La morte di Davide Astori è ancora avvolta da un velo di mistero. Le prime indiscrezioni sulle cause del decesso parlano vagamente di arresto cardio-circolatorio per il capitano della Fiorentina, ma con l’autopsia si scoprirà di più sull’accaduto. Secondo quanto rivelato dall’Ansa oggi la Procura ha dato mandato al direttore del Centro di patologia vascolare dell’Università di Padova Gaetano Thiene e all’anatomopatologo Carlo Moreschi, di effettuare l’autopsia sul povero Astori. Al contempo la famiglia dell’ex calciatore ha assunto un proprio consulente per assistere all’autopsia. “L’auspicio della famiglia è che venga archiviata l’inchiesta il prima possibile per una tragica fatalità, imprevedibile, inevitabile e ineluttabile”, ha dichiarato l’avvocato Nuzzolese.