Chiamatelo miracolo Parma, dalla Serie D all’Europa in tre anni: è un’impresa firmata D’Aversa

Chiamatelo miracolo Parma. Sta per andare in archivio la 13^ giornata del campionato di Serie A, un turno che ha lanciato prepotentemente la squadra di D’Aversa, altro successo davanti al pubblico amico, niente da fare per l’altra sorpresa del campionato: il Sassuolo. Il Parma è stato capace nel passato di imprese grandissime ma quello che sta facendo la squadra di D’Aversa con l’allenatore in primo piano merita di entrare nella storia del calcio italiano. Dopo il fallimento del 2015 è iniziato un nuovo percorso che ha portato tre promozioni consecutive ed adesso la squadra si è addirittura affacciata in zona Europa League, il sesto posto in classifica apre importanti scenari per il proseguo della stagione con la dirigenza intenzionata ad intervenire sul mercato per rinforzare ulteriormente la rosa.

Parma, il merito dell’allenatore D’Aversa

Francesca Soli/LaPresse

Non sono mancate le critiche nei confronti dell’allenatore D’Aversa, incredibili per un allenatore che ha conquistato tre promozioni consecutive, anche ad inizio stagione non sono mancati i momenti di tensione. L’ex centrocampista adesso ha veramente conquistato tutti ed è uno dei migliori allenatori emergenti insieme a De Zerbi, allenatore del Sassuolo. La squadra gioca molto bene, è concreta in fase realizzativa ed il tecnico cura molto bene anche la fase difensiva con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Il prossimo turno può regalare grosse soddisfazioni, di fronte il Milan e può verificarsi anche il clamoroso sorpasso con l’obiettivo anche di avvicinarsi alla zona Champions League, al momento occupata dalla Lazio ed impegnata nel prossimo turno in trasferta contro il Chievo.

Parma, un piccolo sforzo sul mercato

Francesca Soli/LaPresse

Il Parma può già contare su una squadra molto competitiva ma l’obiettivo è quello di rinforzare ulteriormente la rosa, la consapevolezza è quella di poter lottare fino alla fine per obiettivi di alta classifica. L’ultima sessione di mercato è stata di altissimo livello, sono arrivati attaccanti del calibro di Gervinho ed Inglese, in difesa c’è il giusto mix con l’esperienza di Bruno Alves e la gioventù di Bastoni, Gagliolo è una rivelazione. Per tentare il definitivo salto di qualità la dirigenza dovrà intervenire sul centrocampo, due innesti per tentare una nuova clamorosa impresa.

SCARICA GRATIS L’APP DI CALCIOWEB PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO IN TEMPO REALE

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE SU CALCIOWEB